100 Modi di utilizzare i fondi di caffè, o quasi
mm

Il “caffè” è nella nostra cultura non solo quella alimentare, ma anche quella che descriveremmo come più nobile perché menzionata nelle enciclopedie e perché incastonata nella storia.

Attorno a questa pianta sono nate leggende che risalgono alla “notte dei tempi” e, per il consumo della bevanda, sono nati locali, a volte dei caffè diventati storici nei quali si parlava di letteratura, di arte e di idee.

Il Caffè e tutti i suoi aspetti

Voltaire e Rousseau, Robespierre e Marat in Francia; Lorca e Dalí in Spagna; Wagner, Liszt, Bizet, Stendhal, Lord Byron in Italia: questi sono solo alcuni dei nomi che davanti ad un caffè e in quei locali, parlavano…

La Coffea arabica, il caffè, proviene dall’Etiopia e, attraversando deserti e oceani, ora è ovunque nel mondo…

Ma la tradizione non è forse cultura? E il teatro non è forse arte? E il caffè non è presente in entrambi?

Offrire un caffè al resto del mondo, un caffè sospeso è tradizione e parte da quella di Napoli
e miscelare e versare con sapienza aromi come in un caffè turco…
Ed Eduardo de Filippo che racconta il colore perfetto del caffè…
e consumare, a volte purtroppo frettolosamente, in una pausa caffè un’espresso, non è nelle nostre abitudini… abitudini di oggi e tradizioni di domani…
Per questo uno spazio dedicato al Caffè, nel senso più ampio del termine.
Dai suoi aspetti biologici e naturali a quelli culinari per non dimenticare quelli… biografici con la storia, l’arte e la cultura alle quali in un qualsiasi modo è legato.
Parlare di quanto può far bene questa bevanda alla mente e allo spirito, certo non può farci dimenticare che comunque è un alimento e che come tale può essere in molti modi cucinato e provato.
Il caffè è anche una pianta, con delle proprietà e delle virtù benefiche e certamente con delle controindicazioni.
Attorno al caffè poi, è evidente, si muovono interessi quindi risvolti ci sono importanti problemi sociali ed economici, a volte fonte di duri contrasti e altre con gesti di solidarietà e di partecipazione che fanno ben sperare.
Quindi adesso, non rimane che gustarci un buon caffè, magari leggendo e curiosando dentro CaffèBook…

100 Modi di utilizzare i fondi di caffè, o quasi.

«Divino caffè il cui gusto rimane tutto il giorno in bocca.»
Arthur Rimbaud

Ma dei fondi di caffè cosa ne facciamo?

E perché sprecarli dato l’alto contenuto di antiossidanti!

Ma cosa sono i fondi di caffè? Possiamo riutilizzarli per i nostri capelli? Possiamo farne una maschera di bellezza? E per le rose i fondi di caffè? E ancora conoscete la caffeomanzia?

Scopriamo insieme davvero i quasi 100 modi di riutilizzarli

 

I fondi di caffè sono il prodotto di scarto dei chicchi macinati dai quali è stata ottenuto il caffè.

Di scarto sì perché hanno dato già dato il prodotto principale, ossia il caffè inteso come bevanda, ma non sono assolutamente da buttar via in quanto sono davvero tantissimi, non forse 100 ma quasi, i modi in cui possiamo utilizzarli.

Scopriamo insieme dove e in cosa possono essere riutilizzati in 100 modi diversi i fondi del caffè a partire dalla casa, alla cura della persona, al compost per le piante, al toner per la stampante e tanto altro.

Spazieremo dalla casa, al giardino, alla cura della persona, curiosità, e perfino ad alcune invenzioni.

Prima di iniziare conoscete la Storia del caffè?

La posa della nostra bevanda preferita può essere utilizzata in molti modi nelle nostre mansioni casalinghe.

Economica e ecologica la polvere rimasta nella nostra caffettiera può essere riutilizzata in tanti modi.

Ecco quattro posti dove sono particolarmente utili i fondi di caffè:

  • negli armadi come deodorante
  • nel frigorifero e sui piatti
  • nell’ambiente,
  • per profumare in bagno

Come riciclare i fondi di caffè nella casa: Un deodorante negli armadi

Per l’armadio basta mettere una piccola quantità di fondi di caffè in un tessuto traspirante, come i famosi veli di bomboniere o collant con l’aggiunto di qualche goccia di essenza per attutirne un po’ l’odore.

Volendo si possono tenere anche in altri ambienti della casa, ponendo maggior attenzione al colore più adatto alla stanza.

Come riciclare i fondi di caffè nella casa: nel frigorifero

Per il frigorifero e gli altri altri ambienti è semplice basta riporre la posa in un contenitore e lasciarlo almeno un paio di giorni, volendo si possono tenere sempre e sostituirli con fondi nuovi e freschi.

Fondi di caffè modi di riciclarli per rimuovere gli odori in cucina.

Al posto dell’aceto possiamo passare (e strofinare) quanto è rimasto nella caffettiera del nostro caffè per rimuovere dai piatti, tegami ed anche dalle nostre mani, l’odore di pesce, delle uova e della cipolla.

Dopo aver lavato i piatti con il detersivo basta sbriciolare la polvere dei nostri fondi di caffè con l’acqua lasciarlo agire qualche secondo e poi risciacquare.

Volendo si può preparare un dispenser con del detersivo dei piatti e aggiungere la posa in modo che sia sempre a portato di mano.

Come riciclare i fondi di caffè nella casa: l’ambiente

Se invece vogliamo creare un deodorante per ambiente basterà aggiungere i fondi a qualche goccia d’acqua e cannella.

Come riciclare i fondi di caffè nella casa: e in bagno?

Per rimuovere i cattivi odori dal water e lavandino. Basta sciogliere la polvere e farla seguire con dell’acqua, l’importante è non eccedere perché intasa.

I fondi di caffè possono essere usati anche come deterrente per le formiche.

D’estate, soprattutto, può capitare che le formiche entrino in cucina, per tenerle lontane basterà mettere i fondi di caffè in un contenitore vicino il formicaio, e per precauzione anche negli sportelli su di un foglio di carta assorbente l’odore le terrà lontane.

I fondi di caffè sono utili per rimuovere le macchie ostinate dai pavimenti e le rigature dei mobili.

Per camuffare i graffi dai mobili di legno basta prendere la posa del caffè, si fa una poltiglia e si lascia agire. Il legno assorbirà il colorante naturale del caffè. Può essere anche un buon sistema per ridargli il colore. Davvero un riciclo intelligente!

I fondi di caffè possono essere usati anche come coloranti naturali per i tessuti e per la carta di lino.

I fondi vanno sciolti in acqua tiepida e poi si può usare una spugna, uno stensil e procedere alla tamponatura. Oppure una volta sciolto i fondi si filtra l’acqua e si può immergere per qualche minuto il tessuto.

Per fissare il colore va stirato a secco e lasciato asciugare all’ombra.

E usare i fondi di caffè come puntaspilli?

La posa del caffè può diventare anche un particolare puntaspilli. Basterà metterla in una garza o in uno scarto di tessuto e ci si potranno tenere aghi e spilli evitando che si arrugginiscano. Ma sono ancora tanti gli usi che ne possiamo fare…

D’inverno capita che si fanno cene a casa di amici e si prepara del cibo cotto sul fuoco, in questi casi non si pensa all’acrilammide l’importante è non eccedere.

Informazioni dettagliate si trovano sul sito dell’EFSA

Per accendere il camino basta cospargere la carta con i fondi arrotolarla e darle fuoco. Per pulirlo, invece si possono utilizzare i fondi bagnati, si cospargono con la scopa e si rimuove, in questo modo non si alzerà nemmeno la polvere.

Tra i quasi 100 modi di utilizzare i fondi di caffè esistono anche quelli per la cura della persone e per la bellezza

I 100 Modi di utilizzare i fondi di caffè, maschera bellezza
100 Modi di utilizzare i fondi di caffè: la maschera bellezza

Si può riciclare la posa del caffè e farne:

  • maschere di bellezza,
  • creme esfolianti per uno scrub naturale,
  • anticellulite
  • coloranti per i capelli
  • pediluvio,
  • saponi.

La maschera di bellezza

Ora vi lascio una interessante ricetta per una crema che vi farà prendere cura della vostra persona in modo rilassante e profumato.

Questa ricetta prevede parti uguali per tutti gli ingredienti e cioè due cucchiai di: posa di caffè, cacao in polvere, latte o yogurt ed un cucchiaio di miele. La maschera di bellezza si applica sulla pelle umida, e si lascia agire per 15-20 minuti, dopo va risciacquata si otterrà una pelle morbida ed elastica.

Una crema esfoliante con i fondi di caffè

Se invece vogliamo fare una crema esfoliante, per uno scrub naturale, basta mescolare in una ciotola fondi di caffè ed olio di oliva o di cocco e con un guanto massaggiare sotto la doccia come una qualsiasi crema.

Lo scrub come sappiamo è bene non farlo tutti giorni, meglio utilizzare la crema.

Come anticellulite  la caffeina presente nei fondi di caffè applicata localmente, aiuta la rimozione aumentando  il flusso di sangue verso le zone interessate.

Per preparare la crema anticellulite basta mescolare i fondi con acqua o olio di cocco e strofinare per 10 minuti due volte alla settimana su tutte le aree interessate dalla cellulite. (2)

Colorante per capelli

Ebbene, possiamo riciclare i fondi di caffè anche per colorare i capelli in modo naturale e farci un massaggio rilassante, si procede in questo modo:

dopo il primo shampoo si fa un impacco con la polvere, va tenuto in posa per 10 minuti, e poi si procede con un ulteriore shampoo. Solo alla fine sciacquatevi i capelli con un po’ di shampoo.

Da uno studio sarebbe emerso che massaggiare con i fondi di caffè, per la presenza della caffeina, stimolerebbe la crescita dei capelli: questo sarebbe il motivo per cui la caffeina si trova in molti prodotti cosmetici.

Pediluvio energizzante

I 100 Modi di utilizzare i fondi di caffè, pediluvio
I 100 Modi di utilizzare i fondi di caffè, pediluvio

Per fare un pediluvio energizzante e per togliere i cattivi odori conosciamo l’uso del bicarbonato, ma otterremo lo stesso effetto anche con l’uso del caffè. Lo so è uno spreco e soprattutto se abbiamo preparato un buon caffè. Allora ricicliamo i fondi di caffè per levigare i piedi e allo stesso tempo faremo un bello scrub.

Come fare un sapone con la posa del caffè 

Per fare il sapone basterà sciogliere del sapone di Marsiglia, o neutro ed aggiungere i fondi.

Può essere usato sotto la doccia come scrub o semplicemente per togliere dalle mani gli odori di cucina tipo pesce, cipolle ed altri.

Fra i 100 Modi di utilizzare i fondi di caffè possiamo metterne l’uso come deterrenti naturali per gli animali e in giardino.

Per tenere lontano i gatti dai vasi dei fiori. I gatti sono amabili ma tendono a fare i loro bisogni nei vasi. Basterà mettere la posa del caffè, l’odore per loro risulterà molto forte e fastidioso

I 100 Modi di utilizzare i fondi di caffè, lumache
Tener lontano le lumache fra i 100 Modi di utilizzare i fondi di caffè

Mentre per tenere lontane le lumache o altri insetti dall’insalata nell’orto si lasciano seccare i fondi di caffè e poi si sparge lungo i bordi dell’orto. (3)

Inoltre grazie alle loro proprietà può essere usato nella disinfestazione contro la zanzara tigre (o Aedes albopictus).(1)

L’uso dei fondi di caffè in giardino come compost

I fondi essendo ricchi  di potassio, fosforo, rame, azoto, ferro e magnesio sono un ottimo concime naturale. (4)

Si può usare la posa di caffè aggiungendola direttamente al terriccio, oppure si può scioglierla in acqua ed usarla come concime liquido.

Per questa opzione è adatta soprattutto alle piante di appartamento le cui foglie diverranno più verdi e brillanti.

Di seguito elenchiamo una serie di piante, fiori e ortaggi che possono essere concimate con i fondi di caffè e che hanno bisogno un terreno a pH acido, o leggermente acido.

Tra le piante di frutta ricordiamo:

  •  limoni
  •  l’arancio,
  • il melo
  • e i vari frutti di bosco come mirtilli, lamponi, more.
  • Tra gli ortaggi cavoli, zucca e zucchine.
  • Tra i tuberi le patate e le carote.

Per le carote in particolare rappresenta un valido apporto nutriente, facilitandone maggiormente la crescita.

Inoltre se la polvere seccata dei fondi viene mescolata al terreno ne favorisce una migliore distribuzione dei semi.

Ottimi i fondi di caffè per le piante aromatiche che tanto usiamo in cucina come il prezzemolo, l’aglio, il basilico e il rosmarino.

Tra le piante in cui i fondi di caffè danno un valido aiuto:

  • azalee,
  • rododendri,
  • camelie,
  •  ortensie che assumeranno un colore più intenso.
  • Ancora le rose,
  • i gigli,
  • le mimose,
  • le betulle ed abeti

Ma se ci appassioniamo alla terra e volessimo coltivare qualcosa, perché non i funghi?

L’idea di coltivare funghi con l’uso dei fondi di caffè in Italia è arrivata grazie a due giovani tecnologi alimentari lucani.

Da inutile spreco questo avanzo della nostra bevanda preferita si sono così trasformati in un concime adatto anche a tale coltivazione con il risultato di funghi buoni, profumati, freschi e sostenibili.

Se vogliamo provare a coltivare anche noi i funghi conviene comunque comprare un kit di partenza.

Una curiosità conoscete la caffeomanzia?

La caffeomanzia è un’arte divinatoria che avviene tramite la lettura dei fondi di caffè legata soprattutto al caffè turco, un caffè denso e profumato, ricco di storia e tradizioni, riconosciuto addirittura come Bene Immateriale dall’Unesco.

Questo caffè ha la particolarità di essere bollito tre volte, non viene filtrato e per questo si deposita nella tazzina il fondo.

Sul fondo si possono formare disegni o simboli, ma meglio lasciare l’interpretazione a chi ne ha competenza e se ci crediamo!

A proposito di caffè, lo sapevate che c’è stato un tempo che si poteva morire per una tazza di caffè?

Ai residui del caffè sono legate anche alcune invenzioni come:

La prima stampante.
Ideata da Jeon Hwan Ju la “Riti Coffee Printer” che utilizzava i residui di caffè e di tè al posto dell’inchiostro.

Sull’esempio è stata creata recentemente una nuova stampante si chiama “Coffee Drip Printer” che utilizza il caffè al posto del tradizionale inchiostro. L’ideatore è Ted Kinsman, ha dichiarato che la stampante potrebbe funzionare con qualsiasi liquido ma “ dal momento che ho sempre un caffè davanti a me, ho pensato bene che sarebbe stato un prodotto divertente con cui giocare”.

L’altra invenzione riguarda la creazione di tazzine e piatti.

L’idea è stata dell’olandese Matthijs Vogels che svolge l’ attività di Sprout Design. Dopo aver raccolto la posa ed averla ripulita, la pressa su stampini con un’apposita macchina.

Crea “contenitori di caffè”, piatti, barattoli, vasetti, fatti proprio con i fondi di caffè che una volta rovinati non vengono buttati ma destinati ad un nuovo riciclo.

Infine ma non per poca importanza tra i 100 modi di utilizzare i fondi di caffè anche la trasformazione della posa del caffè in olio e combustibile per i bus di Londra e per le loro case, un riciclo che diminuisce l’emissione di CO2.

Conoscete le leggende sul caffè e la sua diffusione?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.