Barrette energetiche di agave

Oggi andremo a preparare delle semplici Barrette energetiche all’agave e crusca di avena, con una buona percentuale di proteine e di fibre.

Poiché quelle in commercio hanno troppi zuccheri, preferisco farle in casa, il sapore è squisito, la procedura facile e si conservano poi in frigo ben chiuse per più di una settimana.
Se ne può consumare una per spuntino, merenda o a colazione, accompagnata da the caffè o una buona spremuta d’arancia.

Se preferite un intermezzo salato potete gustare questi buonissimi tarallucci integrali alla canapa e crusca

I valori nutrizionali delle barrette energetiche all’agave e crusca di avena per pezzo sono (circa):

190 kcl, 19 g di carboidrati, di cui zuccheri 13 g, 4,38 g di grassi, 5,80 g di fibre, 11 g di proteine.
Volendo, se non si hanno particolari esigenze, si può variare qualche ingrediente, ad esempio, aggiungendo gocce di cioccolato, ma se volete rimanere nei valori riportati, ve lo sconsiglio!

La ricetta è consigliata anche per i diabetici, ma sempre sotto consiglio medico.

Le barrette energetiche all’agave e crusca di avena sono buonissime di sapore e per la preparazione occorrono solo pochi ingredienti.

Per 14 pezzi, da 55 grammi circa, servono:

Ingredienti per le barrette energetiche all’agave

  • 300 gr di fiocchi di soia tostati
  • 70 gr di granella di nocciole tostate
  • 110 gr di crusca d’avena
  • la scorza grattugiata di un’arancia o di un limone
  • 200 ml di sciroppo di agave
  • 5 gr di gelatina in fogli, (2 fogli e mezzo)
  • 35 ml di acqua bollente.

Procedimento e preparazione delle barrette energetiche all’agave

Barrette energetiche agaveFrullate non troppo finemente la soia, la crusca e le nocciole, aggiungete anche la scorza d’arancia, e miscelate.

A parte, in una casseruola larga e capiente scaldate a fuoco lento l’agave.

Quando è caldo spegnete e versateci il mix frullato.

Girate e mescolate allo sciroppo caldo, con un mestolo di legno.

Barrette energetiche con agavePer ultimo incorporate bene anche la gelatina, strizzata, che avrete precedentemente ammollato in acqua per dieci minuti e poi sciolta nei 35 ml di acqua bollente.

Fatto ciò prendete il composto e con le mani bagnate pressatelo con forza in una teglia o stampo da plumcake.

Mettete in frigo un paio di ore, dopo potete tagliare le barrette avvolgerle in carta alluminio e conservarle.