martedì, Aprile 13, 2021
Home Tags Irlanda

Tag: Irlanda

Bríd di Cill Dara la lattaia sul carro

Bríd di Cill Dara la lattaia sul carro è un personaggio davvero singolare la santa che, insieme con san Pádraig, è patrona d’Irlanda.

Origini celtiche di un uomo medioevale Pierre Abélard, il bretone

Sono trascorsi 905 anni dalla celebre passione tra Abelardo ed Eloisa, che commosse già i contemporanei e che suscita tutt'ora struggenti romanticismi,...

Quando i vichinghi vennero tra i celti: I dragoni del mare

I vichinghi e i celti ovvero i dragoni del mare, giganti nati nel mito della forza, e i monaci celti: uno scontro di culture, di usi e costumi

Invito alla festa di Lúnasa

La festa di Lúnasa (in gaelico è il mese di agosto) incarnava la gioia di stare insieme, lo spirito conviviale e il piacere di ricevere e di offrire.

L’aneto, contro singhiozzi, streghe e preti noiosi

Originario dell’Asia sudoccidentale, l’aneto è una spezia coltivata sin dall'antichità. I romani la ritenevano...

La pulsatilla, fiore di Pasqua

La pulsatilla è un piccolo anemone dai petali viola che in Irlanda chiamano in gaelico Lus na Cásca, che significa Fiore di Pasqua.

Conor Harrington, dipingere fra arte classica, street art e hip-hop

L'opera di Conor Harrington, irlandese nato nel 1980, si muove in quel controverso confine che separa l’arte classica da quella contemporanea.

Il farfaro: erba da fumo

Si tratta di una delle erbe di impiego più antico ed efficace per risolvere le affezioni alle vie aeree.

Macbeatha, il Re degli Scozzesi, un personaggio scomodo tra storia e...

Macbeatha, il Re degli Scozzesi, che Shakespeare lo chiamò Macbeth. Il profilo di un uomo che, pur con tutti i suoi difetti, fu uno dei più grandi sovrani celtici.

Il trifoglio, non a caso

Erbe irlandesi: alcune considerazioni sulle virtù magiche e terapeutiche delle piante nella cultura irlandese nella tradizione e in fitoterapia

L’agrifoglio, impronta dei passi di Cristo

L’agrifoglio ha ormai assunto nel nostro immaginario i colori del Natale, con le sue fronde di lucido verde e con le bacche dall'intensa nota...

La centaurea minore, contro i primi rigori d’autunno

Questa pianta straordinaria deve il suo nome al centauro Chirone, saggio maestro di Achille, che secondo il mito greco la utilizzò per curarsi la...

Il nocciolo come bacchetta magica

Tempo di nocciole. I gusci legnosi dal caldo color di bronzo, rivestiti con il caratteristico involucro fogliaceo verde tenue, occhieggiano infatti in mezzo ai rami...

Color Malva

Già, color malva. Come il cielo di settembre che si sfuma di rosa, quando le giornate più corte anticipano il crepuscolo. Come i portoncini georgiani di...

Rose d’Irlanda

Non sono solo quelle che si confezionano all’uncinetto e che, anche qui in Italia, le nostre nonne cucivano su centrini e cuscini. Le rose sono...

Il biancospino, che fiorì dal bastone di Giuseppe d’Arimatea

In diverse contrade d’Europa, il biancospino è inserito tra i fiori del Calendimaggio. Per i celti d’Irlanda, invece, è l’arbusto che dà il nome (sceach,...

L’ontano, il custode del latte e della notte

Nell'antico calendario arboreo celtico, l’ontano prende il nome di fearnóg e rappresenta il quarto mese (che va dal 18 marzo al 14 aprile), contrassegnato...

Il giglio e la bellezza rubata

Il giglio è la pianta consacrata alla Vergine Maria. Per questo, nel linguaggio dei fiori, assume il significato di purezza, di innocenza e di candore...