Quando ad 81 anni, Alain Delon annunciò che si ritirava dal cinema dichiarò:

“Ho l’età che ho, ho fatto la carriera che ho fatto … non è la fine di una vita, è la fine di una carriera.

Ho organizzato gare di boxe e ho visto uomini che si sono pentiti di aver fatto più combattimenti di quanti avrebbero dovuto, non sarà così! “

Delon ha partecipato a circa 80 film in 50 anni di carriera ed è stato diretto da grandi registi come Melville, Visconti, Losey, Antonioni interpretando film che hanno segnato generazioni di spettatori..

Ripercorriamo la carriera di Alain Delon nei film che, in un modo o nell’altro, l’hanno maggiormente caratterizzata.

5 e più film di successo di Alain Delon: Asterix alle Olimpiadi

Il terzo dei quattro film ispirati ai fumetti di René Goscinny e Albert Uderzo non è un capolavoro, ma è l’ultimo successo al botteghino cui ha partecipato l’attore francese.

È un film che vuole divertire con leggerezza e che conta anche sulla partecipazione di un altro mostro sacro del cinema francese Gérard Depardieu nel ruolo di Obelix.

l film è pieno di citazioni ed omaggi a sportivi celebrità come Michael Schumacher e Zinedine Zidane fu accolto molto bene in Polonia, Francia e Spagna, molto meno in Italia.

5 e più film di successo di Alain Delon: Rocco e i suoi fratelli

Facciamo un salto nel tempo a quello che possiamo considerare il primo grande successo dell’attore francese.

Il film fu girato nel 1960 era ispirato al romanzo Il ponte della Ghisolfa di Giovanni Testori.

Visconti regista capace di vedere i lati più impensabili degli attori si rese conto che l’attore francese poteva trasmettere la bellezza e il candore di Rocco, “il rappresentante più illustre della bontà fine a se stessa”.

E l’interpretazione nelle vicende che i cinque fratelli lucani vivranno dopo esse emigrati al nord lo faranno apprezzare dal pubblico anche italiano.

Nel film furono presenti alcuni dei volti italiani più noti: Paolo Stoppa, Claudia Cardinale, Nino Calstelnuovo e Claudia Mori.

Con lo stesso Luchino Visconti interpreterà il Gattopardo, un colossal storico del 1963 tratto dal romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, che vincerà vincitore la Palma d’oro come miglior film al 16º Festival di Cannes.

5 e più film di successo di Alain Delon: Delitto in pieno sole

Nello stesso anno Alain Delon gira anche Delitto in pieno sole (Plein soleil) è un film del 1960 diretto da René Clément, tratto dal romanzo Il talento di mister Ripley di Patricia Highsmith.

Nel personaggio principale l’attore dà una prova tanto convincente da consacrarlo come una stella del cinema europeo. Dalla critica arrivano parole come “Tom è affascinante perché Delon lo rende così”, parole che dicono tutto.

La cronaca di questo delitto quasi perfetto comincia a definire il ruolo da duro e talvolta da bello e cattivo che Alain Delon assumerà più volte in carriera, un personaggio da Hardboiled School.

5 e più film di successo di Alain Delon: Frank Costello faccia d’angelo

Frank Costello faccia d’angelo è la mal riuscita traduzione in italiano del fil Le Samouraï.

È un film del 1967 diretto dal regista francese Jean-Pierre Melville in cui il personaggio dell’attore francese è, nella versione originale, un insondabile Jef Costello.

Nel film non ci sono i numerosi primi piani che tanto piacciono alle stelle del cinema ma una serie di inquadrature a campi lunghi che lo rendono asciutto ed estremamente realistico.

Dopo questo film Jean-Pierre Melville e Alain Delon avrebbero girato altri film come I senza nome (1970) e Notte sulla città (1972) a dimostrazione che era nata una bella collaborazione fra i due grandi del cinema francese.

5 e più film di successo di Alain Delon: Borsalino

La storia si sviluppa nella Marsiglia del 1930 e se i due protagonisti nel film sfidano le bande rivali della città francese, nella vita si contendono la palma di attori più rappresentativi del cinema francese.

Jean-Paul Belmondo interpreta infatti François Capella e Alain Delon il suo amico Roch Siffredi mentre insieme cominciano a controllare svariate attività illegali.

Borsalino il titolo di questo film del 1970 diretto dà Jacques Deray è un omaggio ad un emblema per il mondo del gangster: il cappello, il borsalino appunto.

Sempre in testa ai due protagonisti, fra sparatorie e inseguimenti per il controllo delle corse ippiche o degli incontri di boxe truccati, è diventato un oggetto icona del genere.

Era diventato famoso per l’abilità dell’imprenditore Giuseppe Borsalino che aveva insegnato l’eleganza dell’indossare il cappello al mondo.

Restando nel cinema, nel 1942, l’addio nel film di Casablanca vede indossare il cappello ad Humphrey Bogart e Ingrid Bergman.

Tutti i film di Alain Delon?

Alain Delon ha girato molti film di successo, e se vogliamo essere sinceri alcuni meno. La scelta comunque è decisamente ardua pensiamo a:

Sole rosso (Soleil Rouge) del 1971 diretto da Terence Young e con attori come Charles Bronson, Toshirō Mifune e Ursula Andress.

Oppure a

L’assassinio di Trotsky, del 1972, basato su vicende realmente accadute riguardanti l’assassinio di Lev Trockij, avvenuto a Coyoacán (Messico) il 21 agosto 1940.

Nel film, oltre alla donna che forse più ha amato Romy Schneider erano presenti Richard Burton (che interpretava Lev Trotsky), Luigi Vannucchi, Giorgio Albertazzi e Valentina Cortese.

La carriera è stata quella di un grande del cinema internazionale, e ora e si può permettere di ripercorrerla con serenità per aver dato agli spettatori molte interpretazioni indimenticabili.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.