Prohodna, la grotta bulgara dove sono gli occhi di Dio

Forse in una delle grotte più famose della Terra la Prohodna in Bulgaria dove la natura ha creato due enormi fessure che sembrano gli occhi di Dio.

Prohodna, la grotta bulgara dove sono gli occhi di Dio 1Gli occhi di Dio si trovano nella grotta carsica Prohodna, conosciuta anche come Oknata,
a nord della Bulgaria presso Lukovit, nella provincia de Lovech, a 120 chilometri dalla capitale Sofia.

Nelle vicinanze della città di Lukovit si trova una grande gola chiamata Iskar con due entrate che perforano una montagna di calcare: quelli sono gli occhi di Dio.

È la più grande grotta in Bulgaria

rohodna, la grotta bulgara dove sono gli occhi di Dio 4La regione dove si trova la grotta è stata soggetta per millenni agli agenti atmosferici chimici prodotti dall’acqua che su rocce particolarmente solubili hanno scavato gallerie sotterranee e grotte naturali.

Il luogo in questione fa parte del Parco geologico di Iskar-Panega, una delle regioni carsiche più estese del paese. Nato nell’era quaternaria, è un vero paradiso per gli appassionati di speleologia perché ci sono oltre 200 grotte naturali.

Nella grotta sono state trovate tracce di vita in diversi periodi. Le prime tracce di presenza umana risalgono alla metà dell’età della pietra, La grotta è anche uno dei siti cavernosi con i più ricchi resti culturali del periodo neolitico (VI – IV millennio a C).

Prohodna, è lunga circa 262 metri, ed è la grotta più grande della Bulgaria. È inoltre uno dei luoghi turistici più famosi della Bulgaria.

Le sue cavità naturali nel soffitto la rendono davvero unica.

Prohodna, la grotta bulgara dove sono gli occhi di Dio 6Ricordano un gigante con gli occhi con il taglio a mandorla, quando piove l’effetto della pioggia rende la parete rocciosa simile ad un volto in lacrime o, come lo hanno definito, ad un pianto divino.

Alla sera poter ammirare la Luna che passa attraverso questi buchi per i tanti visitatori rappresenta una scena “magica”, che giustamente viene impressa nelle fotografie di molti turisti.

Come spesso accade alla visione della Luna sono legati anche riti scaramantici o credenze popolari ad esempio esprimere tre desideri con la “certezza” che almeno uno si realizzerà.

Le grandi fessure di Prohodna, che significa appunto entrata, non costituiscono l’accesso alla grotta.

Per visitare la grotta ci sono due “porte” la più bassa misura 35 metri di altezza, l’altra 45 metri.

A circa 40 m all’interno dell’ingresso si trova una grande sala di circa 2.400 metri quadrati. Dalla stanza centrale, a circa 200 metri dall’ingresso, la grotta si dirama. Il ramo sinistro è lungo più di due chilometri e attraversa un piccolo ruscello che attraversa la stanza centrale e sfocia nel fiume Osam. L’altra diramazione è invece asciutta e calda. Per gli intrepidi la facciata più alta della grotta degli occhi di Dio, viene usata anche per praticare il bungee jumping.

Per passare dal “sacro” al “mitologico” siete mai stati sulla lingua del Troll?

Foto da Youtube, Flickr (Ivo Ivov, Boris Jordanov, sani thomas)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here