Chi ama stare con il naso all’insù e scrutare il cielo ha un appuntamento il 27 luglio 2018 con la Luna di sangue più lunga del secolo: durerà 1 ora e 43 minuti, e l’intero evento durerà fino a 3 ore e 55 minuti.

La luna di sangue del 27 luglio 2018 e la stessa eclissi lunare sarà l’evento più duraturo di qualsiasi altro di questo tipo tra gli anni 2001 e 2100.

Il 27 luglio 2018 con la Luna di sangue più lunga del secolo: l’orario di osservazione in Italia

In Italia si potrà osservare il fenomeno dell’eclissi lunare dalle 19:14 del 27 luglio alle 01:28 del 28 luglio, raggiungendo la fase totale tra le 21:30 e le 23:14.

Perché questa eclissi di Luna di sangue durerà così tanto?

la Luna di sangue più lunga del secolo
Il 27 luglio 2018 la Luna di sangue (luna rossa) sarà la più lunga del secolo

Il motivo risiede nel fatto che il nostro satellite il 27 luglio sarà prossimo all’apogeo, cioè alla distanza massima dalla Terra, che è pari a oltre 405 mila chilometri.

L’apogeo lunare è il punto orbitale più lontano della Luna dalla Terra, cosa che rende particolarmente piccolo e distante il nostro satellite.

Sarà, quindi, la luna piena più piccola e più lontana dell’anno, però questo significa che la Luna impiegherà più tempo per attraversare l’ombra scura della Terra, facendo perdurare più a lungo l’eclissi e dandoci maggiori opportunità di catturare un’istantanea perfetta dell’evento astronomico.

Quando si verifica un’eclissi lunare

Un’eclissi lunare si verifica quando il Sole, la Terra e la Luna sono allineati direttamente, e l’orbita della Luna la porta direttamente a “nascondersi” nell’ombra della Terra.

Perché la luna diventa rossa

Durante l’eclissi, la luna acquisirà un intenso colore rosso o arancione invece di scomparire completamente dalla vista per lo strano effetto noto come scattering di Rayleigh.

L’atmosfera terrestre si comporta come un prisma e filtra la luce in modo diverso a seconda dei colori ad esempio diffonde il blu (facendoci vedere di quel colore il cielo) e lascia illuminare la luna di rosso, (o come anche in un bel tramonto).

Dopo la luna di sangue potremo vedere bene anche Marte, il Pianeta Rosso, si troverà all’opposizione rispetto al Sole e raggiungerà il massimo della visibilità il 31 luglio.

Il video dal titolo Why does the moon sometimes appear red? in copertina fa vedere, con una semplice animazione, perché ci appare rossa la luna.

Questa luna di sangue (che gli anglosassoni chiamano Blood Moon) non sarà quindi né una super luna, né una luna blu, ma ci incanterà per più tempo di qualunque altra del XXI secolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here