Perché gli specchi invertono l’immagine da destra a sinistra e non in su e giù

Ci sono delle domande che ci portano in posti interessanti partendo da un qualcosa che è sempre stato davanti ai nostri occhi senza che in precedenza ci abbia fatto riflettere… come uno specchio.

Ecco una di queste riguarda proprio gli specchi.

Perché gli specchi invertono le cose da destra a sinistra e non dal basso a in alto?

In altre parole: perché riflettono orizzontalmente e non verticalmente?

Ci sono diversi modi per rispondere a questa domanda, alcuni a mio parere non sono intuitivi, spero questo lo sia.

Dimentichiamo spiegazioni vaghe come “abbiamo due occhi uno a destra e uno a sinistra…“.

Vediamo, quindi, perché gli specchi invertono l’immagine da destra a sinistra e non in su e giù?

Quando guardi qualcosa in uno specchio, lo vedi “invertito“.

Ad esempio, immagina di avere un pezzo di carta su cui è scritta la lettera P. Quando guardi in uno specchio, la curva, la “pancia” della lettera, è ancora in alto e il “bastone” si protende verso il basso, ma la curva non è a destra del bastone, ma a sinistra.

Cioè, la lettera è stata invertita da destra a sinistra ma non dall’alto verso il basso. Perché?

La risposta, anche se sembra strano, è che nulla è stato invertito da destra a sinistra o da su in giù.

Ora facciamo un esperimento senza molto senso rispetto a quello di cui stiamo parlando, serve solo per smontare delle false idee che ci siamo fatti.

In effetti, la curva della P era a destra e ora è a sinistra.

Ma immaginiamo di appoggiare lo specchio orizzontalmente su un tavolo e di mettere il pezzo di carta con la P sullo specchio, ma ruotata di 90 ° in senso antiorario, in modo che la curva della P sia sollevata e a destra. La nostra testa è la stessa della prima volta che abbiamo guardato il foglio nella posizione normale.

L’immagine non è più invertita da destra a sinistra, ma su giù, cioè la pancia della P che prima era sopra adesso è sotto.

La ragione è che le direzioni sono arbitrarie, ovviamente, è per uno specchio non c’è né destra né sinistra, non c’è né alto né basso.

Lo specchio non si preoccupa delle nostre convenzioni arbitrarie su cosa è “su” o “giù”, come non gli importa se abbiamo due occhi o quattro. Lo specchio non restituisce le direzioni invertite, mostra semplicemente l’immagine di ciò che è di fronte quando i raggi dall’oggetto si riflettono in esso.

La domanda successiva potrebbe essere: hai intenzione di negare che quando si guarda una parola le lettere non vanno nella direzione opposta e non sono pure illeggibili?

Le lettere non sono capovolte. Le lettere sono al contrario di ciò che ci aspettiamo di vedere.
Quando diciamo che le lettere “sono capovolte” chiediamo allo specchio di mostrarci, non quello che vediamo, ma di vedere ciò che abbiamo visto prima di voltarlo.

Se non ne siete ancora convinti, si può fare un esperimento.

Perché gli specchi invertono l’immagine da destra a sinistra e non in su e giù 2Prendiamo un pezzo di carta sottile, in modo da poter vedere il testo attraverso di esso. Mettiamolo davanti allo specchio e vedremo le lettere “capovolte” nello specchio e sul foglio.

In realtà, lo specchio non ha investito nulla ha mostrato esattamente quello che vediamo.

Non c’è una rotazione, ma si riflette in profondità, non destra-sinistra né dall’alto in basso, quindi, ma un’andata e ritorno, anche se lo specchio è bidimensionale.

Mettiamoci un po’ più di rigore senza entrare troppo nella matematica.

Proviamo a considerare gli assi x e y come se fossero da sinistra a destra e dall’alto verso il basso, cioè coordinate orizzontali e verticali. Lo specchio mantiene esattamente come nel “mondo reale “. Ciò che cambia è la coordinata interno-esterno che potremmo chiamare z. Quindi un oggetto di coordinate (x, y, z) nel “mondo reale” ha le stesse coordinate (x, y, z) nel “mondo dello specchio “.

Come ho detto, lo specchio è bidimensionale, quindi non c’è z, ma spero si capisca cosa intendo.

Quindi, se abbiamo considerato il “mondo dello specchio” opposto al “mondo reale”, ora vedremmo una cosa naturale per noi, come tutte quelle che riguardano il perché gli specchi invertono l’immagine da destra a sinistra e non in su e giù: se indichiamo lo specchio con un dito questo riflette e indica… noi. È lì l’inversione dell’immagine

L’inversione è questo sarebbe dentro-fuori, non dall’alto verso il basso o destra-sinistra come una palla lanciata perfettamente dritta a un muro e che ritorna alla mano che ha compiuto il gesto.

Dopo di questo dico una cosa poco scientifica: esiste un mondo opposto dentro allo specchio e sono sicuro che il mio doppio ha vinto alla lotteria, ma se anche mi mandasse un po’ dei suoi soldi non potrei spenderli… sarebbero tutti al contrario, o no?

Potrebbe interessarti anche:

Una Super Luna Blu che sarà Rossa come il sangue

Una Super Luna Blu che sarà Rossa come il sangue

Il 31 gennaio 2018 sarà il giorno in cui la protagonista sarà la Luna con un'eclissi di sangue blu. Difficilmente possono accadere così tante coincidenze...
Mary Somerville

Mary Somerville: un’astronoma pioniera dei diritti degli animali

La Royal Bank of Scotland, nella metà del 2017, stamperà biglietti da dieci sterline con l'effigie di Mary Somerville. Sarà la seconda donna ad...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.