Astro del Ciel (Silent Night)

Quale che sia il titolo con cui si conosce Stille Nacht, Astro del Ciel o Silent Night è la canzone più conosciuta, amata e cantata nella notte di Natale.

Questa melodia che accompagna come una colonna sonora il periodo natalizio è nata in un paesino austriaco nel lontano 1818. Era un canto per la nascita Divina ed anche una preghiera per riportare la pace in un’Europa devastata dalle guerre napoleoniche.

Ad Oberndorf, cittadina vicino a Salisburgo, avvenne il “debutto” di Stille Nacht o meglio di “Stille Nacht, heilige Nacht”.

Nel 1816 Joseph Mohr era vicario a Mariapfarr, una piccola località vicina ad Oberndorf e compose una poesia in cui rendeva omaggio alla nascita del Redentore.

Il testo di Stille Nacht, Silent Night e Astro del Ciel

Stille Nacht, heilige Nacht!
Alles schläft, einsam wacht
Nur das traute hochheilige paar
Holder Knabe im lockigen Haar
Schlaf in himmlischer Ruh!
Schlaf in himmlischer Ruh! …

Notte silenziosa, notte sacra!
Tutto dorme, veglia in disparte
Solo la santissima coppia
Bimbo grazioso con i capelli ricci
Dormi in pace celeste!
Dormi in pace celeste! …

testo di Astro del Ciel (Silent Night)
testo di Astro del Ciel (Silent Night)

Potrebbe interessarti anche: Last Christmas, la strana storia di una canzone di Natale.

Il maestro ed organista Franz Xaver Gruber viveva nella vicina Arnsdorf ed era diventato sacrestano della chiesa di St. Nikolaus ad Oberndorf. Lì avvenne l’incontro fra Joseph Mohr e Franz Gruber.

Il sacerdote chiese al maestro di comporre una melodia per la sua poesia.
Però a metà del dicembre del 1818, l’organo della chiesa di San Nicola (St. Nikolaus) a Oberndorf era rotto.

Joseph Mohr, che allora aveva 26 anni, si rese conto che non poteva essere riparato in tempo per fornire musica alla vigilia di Natale. Chiese aiuto al suo amico e compositore dilettante Franz Gruber che mise in musica la poesia del sacerdote. Alla vigilia di Natale la canzone era pronta. Mohr la cantò di fronte ai suoi parrocchiani per la prima volta mentre Gruber suonava la chitarra.

Il 24 dicembre del 1818 fu quindi la prima esibizione pubblica di Stille Nacht conosciuta in versione inglese come Silent Night e in Italia come Astro del Ciel.

Il testo di Astro del ciel, scritto da Angelo Meli, non è una traduzione della poesia scritta da Joseph Mohr ma le parole del sacerdote italiano sono originali anche se seguono la musica di Franz Gruber.

Tutte le versioni di Stille Nacht, heilige Nacht, Astro del Ciel o Silent Night

La versione più conosciuta di Silent Night in inglese è probabilmente quella interpretata da Bing Crosby negli anni ‘30. Dopo di lui moltissimi musicisti reinterpretarono a dimostrazione che Silent Night è un bellissimo canto che racchiude capace di trasmettere i migliori propositi del Natale.

Video della versione di Silent Night di Bing Crosby

C’è la versione punk rock dei The Dickies come quella incantata di Sinead O’Connor e naturalmente quella planetaria dei Tre Tenori José Carreras, Plácido Domingo, Luciano Pavarotti.

Tre Tenori in Astro del ciel (Silent Night)

In quest’ultima dalla versione originale di Stille Nacht! Heilige Nacht! si passa a quella spagnola di Noche de paz, noche de amor al tenore modenese che interpreta le parole di Astro del ciel.

La versione di Astro (Silent Night) del ciel di Andrea Bocelli

Ma se pensiamo alla versione di Astro del ciel la mente passa alla voce di Andrea Bocelli e, magari, a quelle meno note internazionalmente del trio Il Volo.

Questa canzone dichiarata Patrimonio mondiale dell’UNESCO nel 2011 ha anche un aneddoto particolarmente bello legato alla Prima Guerra Mondiale.
Durante l’Alt al fuoco non ufficiale chiamato Tregua di Natale nel 1914 le due trincee nemiche si unirono nell’intonare questo brano per un breve momento di pace durante quella terribile guerra.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.