Cosa c'è nella Coca-Cola

La Coca-Cola è la famosissima bevanda prodotta dalla The Coca-Cola Company, una delle più grandi aziende di bevande analcoliche a livello mondiale.

Quando parliamo della Coca-Cola escono fuori leggende metropolitane, storie di spionaggio industriale e tante domande legate ai suoi ingredienti misteriosi: è vero che è fatta con foglie di coca? La Coca-Cola contiene cocaina? Contiene noci di cola?

La “formula segreta della Coca-Cola” è, ovviamente, una delle più brillanti manovre pubblicitarie di questo marchio.

manifesto coca-colaÈ vero che la formula esatta (ingredienti e proporzioni) di questa bevanda non è di pubblico dominio, ma non è nemmeno così difficile sapere quali sono gli ingredienti chiave, o quelli che lo sono stati in segreto per così tanto tempo (alcune vecchie formule sono ormai note).

Ma quello che è certo è che non conosciamo la ricetta esatta dell’attuale Coca-Cola.

Alcuni ingredienti sono pubblici, ma il Merchandise 7X leggendario (o anche “merchandise #7”, ossia aroma numero 7) si trova in una cassetta di sicurezza alla SunTrust Bank di Atlanta, in Georgia, e nessuno sa esattamente che cosa contiene.

Inoltre, la composizione di questa bevanda è cambiata nel tempo: in questo articolo parleremo di ciò che sappiamo sull’attuale composizione di Coca-Cola, non sulle versioni precedenti.

Non abbiamo alcun rapporto diretto con la società e questo è un elenco in un certo senso ormai di pubblico dominio, ma è possibile che ci siano delle inesattezze.

Comunque sia gli ingredienti della Coca-Cola regolare (“classica”) sono i seguenti, più o meno in ordine di quantità:

1. Acqua

Come forse saprai, la Coca-Cola è, in origine, una specie di sciroppo denso che contiene tutti gli altri ingredienti. Le aziende locali di imbottigliamento (non tutte di proprietà della Coca-Cola) sono responsabili per l’aggiunta di acqua e anidride carbonica e dell’imbottigliamento della bevanda.

Se si tratta dei “rubinetti” per la distribuzione nei ristoranti, nei cinema e così via, l’acqua si mescola allo sciroppo quando viene servita la bevanda (uno dei motivi per cui ha un sapore diverso).

Se hai bevuto Coca-Cola in diversi paesi, a volte noterai che il gusto cambia: uno dei due motivi è questo. Quando si utilizza l’acqua “locale”, la regione in cui viene imbottigliata ha un effetto (non molto grande, ma può essere notato) sul gusto.

2. Zucchero

La Coca-Cola (come quasi tutte le altre bevande analcoliche di questo tipo) contiene molto zucchero: circa l’11% del peso della bevanda.

La produzione dello zucchero con la canna da zucchero è stata bloccata negli Stati Uniti dove la Coca-Cola viene addolcita con lo sciroppo di mais, che è più economico e dolce. Questa è anche l’altra ragione della differenza di sapore: se bevi Coca-Cola negli Stati Uniti noterai che ha un sapore molto diverso dagli altri luoghi.

Inoltre, la parte dello zucchero è caramellata ed è responsabile (solo in parte perché ci sono anche dei colori artificiali) del colore scuro della bevanda.

3. Anidride carbonica.

Come nel caso di molte altre bevande analcoliche, l’anidride carbonica viene aggiunta alla Coca-Cola, che si dissolve nell’acqua (viene aggiunta CO2 nella fase di imbottigliamento, quando lo sciroppo è già stato miscelato con acqua). L’anidride carbonica le conferisce le bolle e parte della sua acidità.

Quando ci poniamo la domanda: Cosa c’è nella Coca-Cola? Stiamo certamente pensando ad altri ingredienti.

Con la domanda Cosa c’è nella Coca-Cola? Noi pensiamo alla caffeina e soprattutto alla coca e alle noci di cola.

4. Caffeina.

La caffeina, insieme allo zucchero, sono i principi attivi più importanti della bevanda: sono quelli che producono l’”effetto” (gli effetti della caffeina sono noti e per questo usata in molte bevande) e, probabilmente, parte del motivo per cui molte persone hanno problemi a smettere di berla.

È possibile che la caffeina sia aggiunta pura o che venga utilizzata la caffeina citrato, che viene assorbita più velocemente della caffeina pura a causa di un più alto tasso di dissociazione.

5. Acido fosforico.

Il carattere acido di Coca-Cola (che non è alto come pensano alcune persone) è fornito da questo acido minerale. C’è stato un tempo in cui non c’era acido fosforico in Coca-Cola e la sua acidità proveniva dall’acido citrico (dal succo di lime, per esempio), ma la maggior parte dell’acidità attuale è la causa dell’acido ortofosforico.

L’acido fosforico è usato come aroma artificiale e conservante, ma si ritiene che possa causare problemi ai reni e, forse, alterare la densità ossea. Questo è anche l’acido che fa rimuovere la ruggine.

E ora rispondiamo alla domanda Cosa c’è nella Coca-Cola? Alla parte che riguarda la presenza della coca nella ricetta.

6. Coca.

Mentre è vero che la Coca-Cola contiene estratto di foglie di coca, non è vero che contiene cocaina (almeno non in una concentrazione che possa avere alcun effetto sul corpo).

La questione della droga è molto regolamentata negli Stati Uniti, e la Drug Enforcement Administration (DEA) non è attenta solo ai piccoli spacciatori…

L’importazione delle foglie di coca negli Stati Uniti è fatto attraverso una società, la Stepan Company, che li elabora per estrarre gli alcaloidi (compresa la cocaina), che viene venduta all’industria farmaceutica.

Una volta che questi composti sono stati estratti, le foglie sono usate come ingrediente nella Coca-Cola – ma non hanno più cocaina al loro interno.

7. Olio di lime.

Sebbene anni fa il succo di lime fosse usato come ingrediente (che conferiva gran parte della sua acidità al prodotto), oggi viene utilizzato un estratto di olio di lime più concentrato che è probabilmente parte della Merchandise 7X. I

l sapore del olio di lime , anche se mescolato con molti altri ingredienti, è uno dei responsabili del sapore tipico della Coca-Cola. Ad un certo punto (ma non sappiamo se lo è ancora) sono stati utilizzati anche altri oli di agrumi, come il limone e l’arancia.

8. Vaniglia

La vaniglia è, insieme al carattere acido, dolce e leggermente citrico, ciò che fornisce il suo sapore caratteristico alla bevanda.

Non sembra che l’azienda usi sostituti, ma estratto di vera vaniglia, anche se probabilmente non ha bisogno di una grande concentrazione per dargli il suo sapore.

Che altro ci può essere nella Coca-Cola, ma di cui non siamo sicuri?

Del sapore, se è fornita da altre spezie oltre alla vaniglia, tra i quali è probabile (o ci sono state) cannella e noce moscata.

Inoltre, sicuramente, ci sono additivi artificiali che forniscono colore e sapore, ma non sono pubblici (almeno noi non li conosciamo).

Quali cose non ci sono nella Coca-Cola?

Cosa c'è nella Coca-Cola 2 bottiglieOltre l’assenza di cocaina, c’è un altro ingrediente che alcune persone pensano che esiste nella ricetta ma non è così.

A dispetto del nome, sembra che il sapore fornito dalle noci di cola è stato sostituito da aromi artificiali già da un po’ di tempo, per cui possiamo dire che nella Coca-Cola non c’è più questo ingrediente.

La composizione della Coca-Cola non è misterioso come il marketing ci vuole apparire, ma, probabilmente, il successo della bevanda è molto più legato a quel marketing che al suo sapore.

Articolo di Alberto Unai per Informazione e Cultura, foto da Wikipedia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here