Tra mito, leggenda e realta. Marilyn Monroe la diva che “indossa”Chanel n.5

«Marilyn, cosa indossi per dormire?»
«Due gocce di Chanel n.5»

Era il 7 agosto del 1952 e la rivista Life riportò quanto sopra.

Pare Marilyn non volesse usare il termine nuda, per questo forse disse indosso due gocce di Chanel n.5.

Verità, leggenda sta di fatto che Coco Chanel e Marilyn Monroe hanno fatto la storia  della moda, del cinema e dei pettegolezzi.

Nel 1921, Gabrielle Chanel incaricò Ernest Beaux di creare “il profumo di una donna con l’odore di una donna“, straordinario e potente.

Ernest Beaux era non era uno sprovveduto profumiere, ma un chimico di corte aveva infatti già creato profumi omaggiando Napoleone e Caterina II di Russia.

La commissione di Coco Chanel era di creare un profumo nuovo, non di rosa, come erano i canoni dell’epoca.

Gabrielle infatti era una innovatrice anche nello stile, aveva liberato le donne da corsetti, per dar posto a vestiti morbidi e rivoluzionati il canotier il famoso cappello indossato da grandi ballerini come Gene Kelly, Fred Astaire o poeti come D’Annunzio e uomini importanti.

Il profumo indossato da Marilyn e non solo, non a caso rimane ancora oggi uno dei profumi più venduti in tutto il mondo,fu il frutto di numerosi esperimenti.

marilyn monroe e chanel numero 5Il risultato fu un profumo persistente, un bouquet floreale, fatto con essenze sintetiche gli aldeidi, con essenze naturali mughetto e rosa, e con ben 80 ingredienti diversi.

Per Chanel N.5, Mademoiselle scelse una bottiglietta da farmacia, trasparente, con con etichetta bianca e le due CC incrociate.

Non sappiamo per certo per cosa stessero le due C, forse per le sue iniziali, o forse  una C per il suo adorato Arthur Capel, l’unico suo vero grande amore.

Il nome del profumo Chanel N.5 pare sia dovuto alla quinta boccetta di profumo annusata da Gabrielle.

Gabrielle aveva subito l’influenza e condiviso la passione per la numerologia trasmessa da Boy Capel.

Per questo decise anche di lanciarlo sul mercato il 5 maggio, quinto mese dell’anno!

Chanel augurò al profumo  fortuna, pare abbia funzonato.

Peccato che nella sfera personale nè Chanel nè Marilyn Monroe abbiano avuto lo stesso.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here