Probabilmente non in molti sanno che la conosciuta canzone One way or another dei Blondie nasce dalla voglia della cantante Debbie Harry di liberarsi del ricordo delle molestie di un ex partner.

Nella seria televisiva Veronica Mars, la protagonista interpreta il brano in un karaoke trasmettendone un aspetto romantico, ma la canzone scritta da Debbie Harry e Nigel Harrison parte dal punto di vista di uno stalker.

Dai dati sulle molestie alle donne agli impressionanti numeri sui femminicidi viene da pensare che riconoscere la rottura di un rapporto può, per alcuni uomini risultare intollerabile.

Quando Debbie Harry scrisse One way or another, nel 1979, questo atteggiamento non era ancora considerato come qualcosa di preoccupante.

La stessa cantante racconta che era visto più come se l’uomo fosse un po’ strano, magari ridicolo, e non come pericoloso o prevaricante che “in un modo o nell’altro” avrebbe costretto la donna ad accettare la situazione.

Debbie Harry stava con i suoi colleghi dei Blondie preparando l’album successivo quando decise che quella “situazione personale non molto piacevole” poteva essere trasformata in una canzone. “Era un meccanismo di sopravvivenza” avrebbe confessato in seguito.

Una canzone su uno stalker

One way or another, I’m gonna find ya
I’m gonna get ya, get ya, get ya, get ya
One way or another, I’m gonna win ya
I’m gonna get ya, get ya ,get ya, get ya
One way or another, I’m gonna see ya
I’m gonna meet ya, meet ya, meet ya, meet ya
One day, maybe next week, I’m gonna meet ya

La cantante del gruppo statunitense ripensa a quel periodo dicendo: “Ho rotto con lui e lui è diventato uno stalker, era molto bravo in questo“.
Lo stalker aveva iniziato a saturare la linea telefonica con ripetute chiamate e a seguirla ovunque. Alla fine Debbie Harry dovette trovare una soluzione drastica “Era così esagerato che dovetti lasciare il New Jersey!“.

Dietro un ritmo accelerato e vivace di One way or another dei Blondie si nasconde quindi una storia di molestie che Debbie ha cercato anche di alleggerire e rendere più allegra.
L’autrice pensa che One way or another sia, probabilmente, uno delle primi brani a raccontare questo delicato argomento.

La canzone ebbe un notevole successo, giungendo al numero 24 nella Billboard Hot 100, e venendo reinterpretata come colonna sonora in vari film, come film Le ragazze del Coyote Ugly, e utilizzata anche nella pubblicità.

Leggi anche: Alive di Eddie Vedder e Pearl Jam, testo e video

One way or another dei Blondie testo

Il testo di One way or another dei Blondie
One way or another dei Blondie testo

Fonti: Songfacts.com, Billboard.com.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.