In effetti potrebbe essere abbastanza difficile stabilire quale sia la canzone più lunga della storia per vari motivi.

Diciamo, prima di tutto, che sebbene la durata perfetta di una canzone sia considerata intorno ai tre minuti e mezzo, nel corso della storia della musica molti grandi gruppi hanno osato sfidare la pazienza dei fan con temi che li superano abbondantemente.

Ci sono alcuni gruppi, come la band tedesca Phrasenmäher, che con il suo brano “Zwei Jahre” nemmeno ha preso in considerazione la lunghezza:

la canzone dura 90 minuti!

Aggiungiamo che poi ci sono stati musicisti che protraevano le proprie esibizioni dal vivo con improvvisazioni varie per molti minuti.

È naturale pensare al jazz, ma lo stesso vale per interpreti come Fela Kuti ad esempio.

Ma qui stiamo parlando di canzoni nate già di quella lunghezza e in quel modo eseguite, anzi a volte accorciate per la radio…

5 Canzoni lunghe nella storia della musica degli anni sessanta e settanta

Di fatto molti musicisti hanno raggiunto il successo o costruito la loro carriera, grazie a temi che superavano i tre minuti e mezzo.

Canzoni lunghe dei The Doors: “The End” e “Light My Fire”

Nell’elenco metterei certamente la band californiana The Doors che con “The End“, una delle sue prime canzoni e delle più note, protrae l’ascolto fino a quasi 12 minuti.

Certo la musica della band di Jim Morrison (Melbourne, 8 dicembre 1943 – Parigi, 3 luglio 1971) resta nella memoria per performance in cui la lunghezza dei pezzi è secondaria.

Se pensiamo al leader dei The Doors non possiamo dimenticare la profondità dei testi del “profeta della libertà“, anche se poi venne più considerato un poeta maledetto, un Baudelaire del rock psichedelico.

Tuttavia “The End” non fu la sola canzone della band a dare problemi di lunghezza. “

https://www.youtube.com/watch?v=tEXlWgMOtqc

“Light My Fire”, pezzo ancora più noto, l’originale dura oltre 7 minuti, venne proposto in versioni di 4.40 minuti per favorire l’ascolto radiofonico.

Canzoni lunghe dei The Velvet Underground e dei Beatles

Un altro gruppo nato alla fine degli anni sessanta, The Velvet Underground, divenne famoso per un suo pezzo tanto lungo quanto controverso.

Il pezzo “Heroin” nato dalla mente acuta di Lou Reed dura 7,16 minuti è considerata oggi una delle migliori nella storia del rock.

https://www.youtube.com/watch?v=WZseqKBMq4c

Narra in prima persona la dipendenza di un uomo dall’eroina. Un argomento molto in linea con il delirio creativo di questa band americana.

L’album, intitolato “The Velvet Underground & Nico“, è quello in cui appare sulla copertina la banana gialla di Andy Warhol. Un “si dice del rock” racconta che ogni persona che lo acquistò poi abbia fondato una sua band. In effetti allora non furono in molti.

Non si può parlare di canzoni storiche senza menzionare i Beatles.

A Day in The Life” fa parte dell’album Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band, dai critici considerato uno dei pezzi migliori della band di Liverpool, ha una durata di oltre 5 minuti.

https://www.youtube.com/watch?v=usNsCeOV4GM

McCartney e John Lennon composero assieme questo pezzo. Il primo mise, ad esempio, una frase I’d love to turn you on (che potrebbe essere tradotto come: mi piacerebbe accenderti, intendendo di passione) che gli ricordava quando fumava una sigaretta sull’autobus che lo portava a scuola.

Però all’epoca la BBC lo censurò temendo che potesse invitare all’uso di sostanze stupefacenti.

Il quartetto compose comunque altre canzoni piuttosto lunghe come “Hey Jude” o “I want you” che durano più di 7 minuti.

Canzoni lunghe American Pie” di Don McLean

Un altro trionfo dei primi anni settanta fu “American PieDon McLean.

https://www.youtube.com/watch?v=tr-BYVeCv6U

Il musicista registrò la canzone che divenne uno dei più grandi riconoscimenti nella storia della musica fatto ad un altro cantante.

Buddy Holly, canzoni lunghe: American Pie
Buddy Holly

Don McLean volle rendere omaggio postumo a uno dei suoi idoli dell’infanzia, niente di più e niente meno che Buddy Holly.

Indimenticabile è la frase “The Day the Music Die“(il giorno in cui la musica morì) che ricorda la tragedia aerea in cui persero la vita oltre a Buddy Holly anche Ritchie Valens e JP Richardson.

American Pie con i suoi 8 minuti e mezzo di durata è ormai un classico immortale.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.