29 Settembre di Lucio Battisti e Mogol (e l’Equipe 84)
29 Settembre di Lucio Battisti e Mogol (e l’Equipe 84)

La voce di uno speaker radiofonico annuncia che ieri era il 29 Settembre e le parole e le note di Lucio Battisti e Mogol ci raccontano:

Seduto in quel caffè
Io non pensavo a te
Guardavo il mondo che
Girava intorno a me…

A cantarla era però una delle band fra le più innovativa del momento l’Equipe 84 che ne fece un grande successo commerciale ed una pietra miliare per la musica italiana.

Testo e immagine di 29 Settembre di Lucio Battisti e Mogol

Testo di 29 Settembre di Lucio Battisti
Testo di 29 Settembre di Lucio Battisti

La canzone fortemente voluta da Maurizio Vandelli conteneva molti elementi mai sperimentati prima nelle canzoni del nostro bel Paese. Le sonorità, molto curate dallo stesso Vandelli, che ne fecero il primo pezzo realmente beat, e alcune invenzioni come appunto quella dello speaker (non riproposta poi da Battisti nella sua versione).

Anche nel testo c’era qualcosa fortemente in notevole contrasto con la società italiana dell’epoca in cui un adulterio, peraltro vissuto con la leggerezza del protagonista, era un argomento che destava scandalo.

Vedevo solo lei
E non pensavo a te
E tutta la città
Correva incontro a noi
Il buio ci trovò vicini
Un ristorante e poi
Di corsa a ballar sottobraccio a lei
Stretto verso casa abbracciato a lei
Quasi come se non ci fosse che
Quasi come se non ci fosse che lei

29 Settembre di Lucio Battisti e Mogol poteva essere il brano che avrebbe fatto conoscere il cantante di Rieti (Poggio Bustone) al grande pubblico, ma da un lato i produttori non davano ancora molta fiducia alle sue doti vocali e dall’altro l’Equipe 84 era molto conosciuta e apprezzata anche all’estero.

Video di 29 Settembre cantata dall’Equipe 84

Pubblicata nel marzo del 1967 la composizione del brano risale all’autunno precedente Battisti la inserirà nel suo album Lucio Battisti insieme a canzoni come:

La mia canzone per Maria, Non è Francesca, Balla Linda e Io vivrò.

29 Settembre cantata da Lucio Battisti

Le cover al brano sono state molte e di grandi interpreti della musica italiana. Mina nella sua carriera interpretò vari pezzi del cantautore riunendoli nell’album Minacantalucio del 1975 dove otre a 29 Settembre propone:

I giardini di marzo, Il nostro caro angelo, Dieci ragazzi (Dieci ragazze), 7 e 40, Emozioni, Fiori rosa fiori di pesco.

29 Settembre cantata da Mina

Belle sono anche le cover dei Dik Dik del 1989 e quella di Ornella Vanoni.

Potrebbe interessarti anche: Money dei Pink Floyd testo, immagine e video.

Duetto Lucio Battisti Mina 1972
Duetto Lucio Battisti Mina 1972

Foto da Wikipedia, elaborazione CaffèBook.it.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.