Sono mai esistite le Amazzoni? Le indomite, crudeli, “snaturate” guerriere, terrore dell’uomo?

Secondo alcuni studiosi dell’antichità, sì.

“Un tempo esistevano le Amazzoni, figlie di Ares, abitavano presso il fiume Termodonte” racconta Lisia, nelle orazioni funebri in onore dei caduti in guerra.

 

Le Amazzoni, dunque: Mito o realtà?

Secondo lo storico Erodoto le Amazzoni vivevano di guerra e di caccia in un vasto territorio dell‘ Asia Minore ed erano guerriere temibili “forti come uomini” ed abilissime arcieri e cavallerizze.

  Erano tradizionalmente governate da due regine, una della pace, per la politica interna ed una della guerra, per la politica estere. La loro comunità era formata solo da donne.

Secondo Strabone, ogni primavera era loro uso far visita ai popoli vicini per accoppiarsi con giovani maschi. La sorte della prole dipendeva dal sesso: i maschi venivano mandati nei luoghi dei padri, mentre le femmine rimanevano nella comunità, per essere educate secondo i loro costumi ed istruite nell’arte della caccia e della guerra.

Oggi esistono molte prove storiche ed archeologiche della loro esistenza. Nella zona dell‘Asia Minore sono state rinvenute tombe di donne guerriere sepolte con i loro cavalli, elmi e gli scudi particolari che erano solite indossare in guerra.

Le Amazzoni erano considerate nemiche dei Greci, poiché, in una società maschilista come quella greca, l’esistenza di donne guerriere non era nemmeno lontanamente concepibile, erano considerate vere e proprie “snaturate”, trattate con disprezzo, irrise.

Tale concezione si è mantenuta nelle civiltà e nelle popolazioni che derivano dalla cultura greca.

Come altri popoli dell’antichità anche le Amazzoni storiche sono cadute nell’oblio, tuttavia, quello delle donna amazzone rimane un mito persistente e vitale che popola ancora oggi il nostro immaginario e ne fa uno degli archetipi più affascinanti e per certi versi, sensuale.

Colpisce il nostro immaginario ancora oggi, in cui la “guerra dei sessi” permane e constatiamo che molte donne in alcuni paesi del mondo sono private dei più elementari diritti.

Le Amazzoni rappresentano ancora oggi l’immagine di una donna forte, non sottomessa e libera.

 

 

( foto da thexplan.net )