Skype Caffebook

caffebook - Parole d'Autore

Emmy Kalia, una matita dall’Olanda

Emmy Kalia

Scrivere articoli per CaffèBook mi dà la possibilità di condividere con i lettori interessi, novità e curiosità.

Oggi voglio presentarvi un’artista che mi ha davvero conquistata!

Si tratta di Emmy Kalia, una disegnatrice che ho “incontrato” per caso navigando sul web.

Questo vero prodigio di trenta anni viene dalla bella e colorata Olanda, e quello che riesce a fare con delle semplici matite è davvero incredibile! [...]

Read more

La grande gioia del popolo di Vasco: raccontando il concerto

concerto di Vasco Rossi , racconto concerto di Vasco

1° luglio 2017. Vasco Rossi a Modena Park. Il concerto del record mondiale con 220.000 spettatori.

Un evento talmente unico da prevederne la diretta su Rai 1. A quanti cantanti è successo?

Ascoltavo Vasco Rossi quando, sconosciuto, faceva il dee-jay a Punto Radio, l'emittente da lui fondata a Zocca nel 1975.

Conduceva trasmissioni come "Il muretto" e si esibiva come Punto-Autore con canzoni come Jenny e Silvia.

Ascoltavo una voce gradevole, simpatica ma timida. Credo che la timidezza costituisca la peculiarità che contraddistingue la rockstar di Zocca, rendendola unica. [...]

Read more

Piramidi di Zone: una magia sul lago di Iseo

Piramidi di Zone , lago d'Iseo

L’Italia, è risaputo, è conosciuta come il Bel Paese, ricco com’è di tante bellezze artistiche, naturali, paesaggistiche ed ambientali.

Ne sono esempio di grande, grandissimo valore i borghi più belli d’Italia, vere perle del territorio che incantano per la loro rara bellezza.
Nonostante lo conosciamo bene il nostro Bel Paese non finisce mai di stupirci, ci riserva incantevoli sorprese dove e quando non te lo immagini.
È quello che è successo a me durante una brevissima vacanza sul lago d’Iseo. [...]

Read more

Intervista con l'artista del football: Francesco Totti, the day after

Francesco Totti

Bentornati amici lettori di CaffèBook (caffebook .it), oggi 28 Maggio 2037 intervisteremo per voi un artista del football che nel ventennale del suo addio alla maglia giallorossa ha colorato di passione gli stadi di tutto il mondo, mi trovo qui presso il centro sportivo dell'Acquacetosa per incontrare per voi in esclusiva il Pablo Picasso del calcio Italiano, Francesco Totti, eccolo là ci sta aspettando al centro del campo mentre sta dirigendo l'allenamento della Nazionale over '60. [...]

Read more

La famiglia: moderna, tradizionale o allargata?

famiglia moderna , famiglia tradizionale , famiglia allargata , Ieri e Oggi , Cuore De Amicis , famiglia moderna allargata tradizionale

Compare, in questo racconto, un eccessivo e commovente sentimentalismo, con l'esaltazione dell'obbedienza e il rispetto verso i genitori.

Nella seconda metà dell'Ottocento l'Italia era ancora un paese arretrato e molti Italiani, erano costretti a emigrare per cercare lavoro. De Amicis pensava di migliorare le condizioni dell’Italia propugnando un un progetto pedagogico per le scuole e un codice morale sociale molto rigido che avrebbe dovuto portare a una Italia unita. Propugnava un’etica severa e disciplinata. [...]

Read more

L'estate di ieri e di oggi, quando finisce la scuola...

Ieri e Oggi , scuola , Cuore De Amicis

 

Estate, gli ultimi giorni di scuola


De Amicis ci propone uno spaccato estivo, quando i ragazzi iniziano a vestirsi leggeri e colorati e si mostrano come sono :”Ora tutti lascian vedere quello che portano: dei ventagli fatti con mezza gazzetta, dei bocciuoli di canna, delle freccie da tirare agli uccelli, dell'erba, dei maggiolini che sbucano fuor delle tasche e vanno su pian piano per le giacchette.” ci dice il nostro, raccontandoci la voglia di libertà che emerge e prorompe dalla gestualità e dalla nuova immagine di questi ragazzi che “hanno già il cuore alle vacanze; ogni giorno si esce dalla scuola più impazienti e contenti del giorno innanzi.” [...]

Read more

La strage di Capaci e la memoria per cambiare

strage di Capaci , Giovanni Falcone

Il 25° anniversario della strage di Capaci.

Un sabato pomeriggio di 25 anni fa la mafia ha compiuto una delle più efferate e cruente stragi nella quale hanno perso la vita il Giudice Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e gli uomini della sua scorta Antonio Montinaro, Vito Schifani e Rocco Di Cillo.

Quel pomeriggio un brivido corse lungo la schiena di milioni di italiani, specialmente degli italiani onesti, di tutti quelli che hanno sempre considerato la mafia un cancro mortale per il nostro Paese, per l’Italia Meridionale, per la Sicilia. [...]

Read more

Garibaldi un combattente per la libertà senza confini

Garibaldi combattente per la libertà , Garibaldi libertà , Giuseppe Garibaldi , Garibaldi , Ieri e Oggi , Cuore De Amicis

Bellissimo questo ritratto di Giuseppe Garibaldi tratteggiato con sapiente maestria da Edmondo De Amicis il giorno dopo la sua morte.
Viene fuori un profilo dell’Eroe dei due mondi che ancora oggi conserva tutta intera la sua attualità.
Garibaldi è stato prima di tutto un combattente per la libertà, lo testimonia il fatto che dove c’erano deboli da difendere, tirannie da combattere, libertà da conquistare, lui era in prima fila in modo spassionato e senza calcoli e tornaconti personali. [...]

Read more

“Mosaichiamoci”, artisti per sempre.

Crowdfunding , Mosaichiamoci

No, della mia vita... se avessi saputo che ero in grado di impegnarmi così tanto, di sentirmi agitata, di avere il cuore in gola, di aumentare le ore di lavoro oltre l’inverosimile e, contemporaneamente, partecipare ad una manifestazione davanti al mio mosaico, lavorare insieme alle mosaiciste francesi Eliane Demmerle e Dominique de la Grange venute in prestazione d’opera... allora avrei capito da subito che non c'era bisogno di fare nessun percorso classico per l’autostima. Avrei capito da subito, e senza consolidamento psicologico, ego, io , super io e altre cose così... e probabilmente ha due o tre anni dalla nascita, con lo stesso impegno, sarei potuta diventare presidente dell’Unione Europea, a cinque anni avrei festeggiato i miei primi cento anni di lavori e a sei sarei morta in santa pace.   [...]

Read more

L’esploratore celeste che cambiò la visione dell’universo

visione dell’universo , esploratore celeste , Galileo Galilei , Aristotele e Tolomeo , Copernico

È ovvio che la scienza attuale supera per conoscenza la scienza e la tecnica del passato.

Tuttavia la differenza non è soltanto quantitativa ma soprattutto qualitativa. La scienza moderna si serve di un metodo innovativo per approdare alla conoscenza. Prendiamo in considerazione la fisica. Come funzionava la fisica nel medioevo? [...]

Read more

Intervista con l’artista: Andreina sui floating piers

The floating piers , Andreina , mosaico

Amici lettori di CaffèBook ( caffebook .it) ho chiesto un nuovo appuntamento ad Andreina perchè volevo darvi ancora il piacere di saperne di più del suo mosaico, parlerò con lei di arte, della sua arte, e oggi lo faremo in un nuovo luogo che vorrei dire speciale.

Ci troviamo a passeggiare su "The floating piers" l'opera dell'artista Christo, siamo soli sull'lago d'Iseo io e lei. [...]

Read more

Amore, colpa o redenzione, perché fare un sacrificio?

Ieri e Oggi , sacrificio , amore , redenzione

Sei disposto a qualche sacrificio per ottenere un risultato?

Hai sacrificato qualcosa per la persona che ami, per la famiglia, per i figli?

Pensi che nella vita le rinunce e le tribolazioni siano una condizione normale?

Se hai risposto affermativamente ad almeno una di queste domande, hai sperimentato quella condizione di sofferenza che siamo abituati a definire “sacrificio”. [...]

Read more

Il Mosaico di Andreina in Brasile e l'altorilievo

Il mosaico di Andreina , altorilievo

Cari lettori, mi vedo costretta a dividere il racconto del mio viaggio in Brasile in due parti tanto intenso e pieno di emozioni è stato;

inoltre, grazie per l’affetto che state dimostrando nel seguire questa storia con centinaia di persone che gravitano come tante cellule attorno ad un’opera d’arte circoscritta in un piccolo paese di campagna sconosciuto che si chiama Indicatore alle porte di Arezzo in Toscana, Italia.

[...]

Read more

Dagli Appennini alle Ande e dalle Ande agli Appennini

Ieri e Oggi , Cuore De Amicis , Appennini , Ande , immigrazione

Dagli Appennini alle Ande


Il racconto del mese di Maggio è uno dei più celebri del "Cuore" di De Amicis: si intitola "Dagli Appennini alle Ande" e narra di un ragazzo di appena 13 anni, Marco, che parte solo da Genova alla ricerca della madre, emigrata in Argentina per lavorare, della quale da un bel po' di tempo non si hanno più notizie...  [...]

Read more

Intervista con l’artista Keith Haring e il muro giallo

Keith Haring , muro di Berlino , intervista con l'artista

Bentornati amici lettori di CaffèBook (caffebook .it), eccoci di nuovo all'appuntamento con l'artista di turno, oggi avremo con noi Keith Haring.

Lo sto andando a prendere al suo ritorno da Milano e sono a bordo del mio Maggiolino che per l'occasione è stata verniciato completamente di color giallo limone, il volante giallo limone, il tettino apribile giallo limone, la tappezzeria da nera trasformata in panno color giallo limone, il cruscotto e tutte le parti interne indovinate un pò... insomma il Maggiolino è totalmente di colore giallo! Mentre percorro la strada tutti mi stanno guardando e Keith non può assolutamente non vedermi. Mi sta aspettando, lo vedo, anche lui mi vede, accosto e lo faccio salire. [...]

Read more

La Primavera e la Contentezza

Primavera , Contentezza , Ieri e Oggi , Cuore De Amicis

Ci sono pittori che ritraggono immagini, descrivendo ogni particolare: la loro è una fedele riproduzione della realtà, quasi una fotografia.

Ci sono altri che riescono a fissare impalpabili sensazioni con poche sapienti pennellate. Anche senza specificare nettamente i contorni, colgono profumi, emozioni, energie impalpabili che arrivano dritte all'anima, evocando atmosfere in cui le persone possono immergersi.

De Amicis fa parte di questa seconda categoria. [...]

Read more

Le storie del Mosaico: Jessica e la speranza

Jessica , Visione di Ezechiele , Il mosaico di Andreina

Il mosaico umano più grande del mondo continua, attraverso le storie di tante persone che sono gravitate negli ultimi tre anni e mezzo, a raccontare passioni tristi e felici, descrivendo un’opera artistico-umana, che non potrà mai essere paragonata a niente perché vissuta in modo singolare da ognuno.

Il mosaico di Andreina, come una futura fabbrica di San Pietro, non descrive l’uomo come un numero ma come un mondo, perché è partecipe della sua interezza e fragilità.

[...]

Read more

I nonni fra ieri e oggi.

nonni , Ieri e Oggi , Cuore De Amicis , nipoti

Ieri e oggi, come è cambiato il ruolo dei nonni nella nostra società.

I racconti mensili del libro “Cuore” di Edmondo De Amicis racchiudono valori morali, così come quello di marzo intitolato “Sangue romagnolo”, dal finale cruento per l’atto efferato di un giovane scapestrato del posto, attaccabrighe da ragazzino divenuto poi un delinquente incallito; il suo nome “Vito Mazzoni”. [...]

Read more

Quando si spegne una stella...

bambini , Ieri e Oggi , Cuore De Amicis , morte

Si prova tristezza e un senso d’impotenza quando un compagno sta molto male, è addirittura in agonia.

 

La vita del piccolo muratorino si sta spegnendo a poco a poco, i suoi occhi non vedranno più la luce, non potrà più fare il muso di lepre su questa terra, magari lo farà in cielo e farà sorridere gli angeli. I suoi compagni provano un tuffo al cuore, si sentono schiacciati da un peso enorme quando vengono a conoscenza di questo tragico evento.

  [...]

Read more

Il valore della generosità dal libro Cuore a oggi

generosità , racconto , Ieri e Oggi , Cuore De Amicis

Il numero 78 ... Vidi una scena commovente ieri sera...

All’’8 marzo leggiamo il racconto “il numero 78”, che possiamo definire il racconto della generosità.

I mass media, oggi, danno risonanza a violenza e disonestà, tralasciando di recuperare i valori di onestà e generosità, che scemano lentamente tra le righe dell’indifferenza. Nella vita quotidiana incontriamo imbroglioni e persone disoneste che trasgrediscono le regole etiche e civiche, producendo caos, diffidenza e nervosismo.

L’onestà riguarda anche i sentimenti, i valori morali e il saper vivere con buon senso e non sempre le persone sono sincere e oneste quando ci sono in gioco i loro interessi. [...]

Read more

Il mosaico e il Brasile

Visione di Ezechiele , Il mosaico di Andreina , mosaico , Brasile

So che sono fortunata, ma così è troppo! Leggete la notizia ricevuta su facebook mentre pubblicavo la foto di un piatto dipinto ( vedere la tecnica in fondo) anni fa:

Hojie fumos hospedados, na cidade de São Paulo, na casa da amiga e mosaicista Maria Danesi Mosaicos, que preparou para nos, Célia Sodré, Brais Garcia Velo e eu, um maravilhoso almoço. Depois chegaram outras mosaicistas, do grupo Mosaico Paulista e fui apresentado o projeito Mosaico di Indicatore. Colocamos as bases para varios encontros culturais que se terão, em datas que serão estabelecidas, entre o 23 de março e o 7 de abril, quando Andreina Giorgia Carpenito estarã aqui em Peruibe, na Colonia Veneza Cepe. Agradecemos para o acolhimento e o interessamento entusiasta”. Roberto Corradini

[...]

Read more

Il Mosaico e le bollette.

mosaico , Visione di Ezechiele , Andreina , Il mosaico di Andreina

Ho aperto buste contenenti delle bollette, gas, luce, acqua, telefono… mi veniva da piangere!
Telefono a Don Santi disperata e lui stava già piangendo… le bollette erano arrivate anche a lui!
Questo è quello che mi ricordo del 8 febbraio 2017!
Sono caduta nella disperazione assoluta, basta mosaico, basta lavoro, basta gente ho bisogno di stare da sola, pensare a me e tornare al mio lavoro di artista freelance, che cambia committente, situazioni ed espone nelle gallerie, va alle inaugurazioni e frequenta addetti ai lavori, come facevo fino a quattro anni fa, che lavorando da sola alla chiesa dello Spirito Santo, distribuivo il tempo a mio piacimento! [...]

Read more

I Pagliacci del circo, la Poesia e il senso del mutuo soccorso

Pagliaccio , Circo , libro , Cuore De Amicis , Ieri e Oggi

Il libro Cuore, sebbene sottolinei la differenza tra le classi sociali, esorta anche a rispettare la dignità umana e sostiene la collaborazione tra gli strati della vita civile.
Quali sono gli insegnamenti che l'autore vuol fornire ai suoi lettori?  
Prima di tutto il sentimento nazionale, l’ideale patriottico di un Paese da costruire e difendere che si vede bene in quasi tutti i racconti mensili, dove il filo conduttore è appunto l’orgoglio nazionale. La convivenza di tanti bambini in una sola classe porta poi a immaginare i rappresentanti di tante regioni diverse uniti insieme amichevolmente.  [...]

Read more

Guardare il mondo con gli occhi di un bambino.

bambini , Il Piccolo Principe , SaintExùpery , guardare il mondo

La letteratura è piena di scritti autorevoli che invitano gli adulti a mantenere lo spirito dei fanciulli nell’affrontare la vita.

I bambini nascono privi di condizionamenti e sono dotati di quell’entusiasmo e spontaneità che fanno pronunciare ad Albert Einstein:

Chi non riesce più a provare stupore e meraviglia è già come morto e i suoi occhi sono incapaci di vedere”.

[...]

Read more

A Papa Francesco un mosaico, a noi l’avventura dell’anno!

mosaico , Visione di Ezechiele , Il mosaico di Andreina

 

L’altra sera pensavo ad un anno fa e all’avventura storica che abbiamo vissuto il 16 gennaio 2016.
MCL (Movimento Cristiano Lavoratori) provinciale di Arezzo a dicembre 2015 mi commissiona un’opera, un mosaico da consegnare al nostro Papa Francesco per un’udienza privata in Sala Nervi in Vaticano a Roma... Ero emozionatissima, non sapevo da dove iniziare, cosa pensare… io che realizzavo un opera per la persona più importante e conosciuta del mondo! E chi ero io per creare un’opera degna del simbolo della fede cristiana cattolica nell’universo! [...]

Read more

Rendetevi liberi, solo allora sarete in grado di creare!

mosaico , Trencadis , Visione di Ezechiele , Il mosaico di Andreina

Stamattina, scendendo le scale della mia mansarda, sorridevo ricordandomi il sogno della notte. Avevo sognato di sposarmi per ben due volte, motivo questo di conversazione della giornata con i miei amici del mosaico l’opera a cui sto lavorando nella Chiesa dello spirito Santo di Indicatore Arezzo e con i miei genitori a pranzo. [...]

Read more

La scheggia e l’anima del mosaico

mosaico , Trencadis , Visione di Ezechiele , tessere , Il mosaico di Andreina

Tessere mosaico, schegge e tante lacrime

Sono rientrata da poco dal Pronto Soccorso, diagnosi : una scheggia di vetro “colorato” nell’occhio. Era da stamattina che sottoponevo una delle mie due luci a continui lavaggi, era diventato piccolo come quello di una talpa appena nata. Non lo riconoscevo più: da azzurro-verde era diventato rosso. Mi ero trasformata nella figlia del diavolo! [...]

Read more

L'invidia e l'autostima

invidia , Cuore De Amicis , Ieri e Oggi

 

Dinnanzi all’altruismo, all’ammirazione, al rispetto ci si deve inchinare e questo fa risaltare De Amicis nell’annotazione del 25 febbraio intitolata “Invidia” sull’increscioso fatto accaduto in classe proprio quel giorno.
Oggetto di tale invidia fu la bravura del compagno di classe Derossi che eccelleva sempre in qualsiasi materia e la goccia che fece traboccare il vaso fu la meritata medaglia assegnata dal maestro mentre Votini era il compagno di classe invidioso.

L’invidia è manifesta ed impossibile da nascondere e ogni volta che il maestro lodava Derossi i compagni osservavano il viso di Votini che si trasformava in smorfie di rabbia. [...]

Read more

La macchina mosaico e la Donna del Mistero

Il mosaico di Andreina , Visione di Ezechiele , La Donna del Mistero , macchina mosaico

A novembre 2016 è arrivata al mosaico di Andreina ad Indicatore, Arezzo Toscana, Italia, una mosaicista del nord Italia molto timida, è talmente brava come professionista e così modesta che non vuole neanche che pronunci il suo nome quindi la chiamerò la Donna del Mistero, fa più fashion.

Appena arrivata era così agitata, cosa che abbiamo scoperto dopo, che rideva, rideva, rideva e noi non capivamo il perché!
Andiamo a prenderla con la macchina mosaico di Luigi Zampini ( di cui vi parlerò dopo) e al ritorno alla chiesa abbiamo pranzato. Dopo due minuti, senza aspettare la digestione, ha iniziato subito a lavorare, impetuosa, come un cavallo da corsa, ha sceso le scale e via con pinze alla mano. [...]

Read more

Prova a cacciarmi da scuola!

Educazione scolastica , Cuore De Amicis , Ieri e Oggi

In questa pagina si leggono la disperazione, la vergogna di una madre di fine Ottocento, di umile condizione sociale. A quei tempi trasgredire le regole, comportarsi in modo sconveniente di fronte all'Autorità costituiva una vera e propria onta, che si ripercuoteva sull'intera famiglia.

Soprattutto per le classi umili, che non conoscevano l'arroganza, che erano aduse all'accettazione di un ruolo subalterno, avvezze all'obbedienza senza discussioni.

Come andrebbero le cose oggi?

[...]

Read more

La nascita del mosaico più grande del mondo: il materiale e l'attezzatura.

Visione di Ezechiele , mosaico , Trencadis , Il mosaico di Andreina , come fare un mosaico


Vi ricordate... vi avevo raccontato dell’ideazione di questo grande mosaico costruito da tante tessere umane che si trova in Toscana ad Indicatore e che oggi si chiama il “Mosaico di Andreina”, bene… eravamo arrivati al primo mosaico, quello dedicato alla Visione di Ezechiele, oggi partiamo dal 8 luglio 2013…

Come fare un mosaico, il più grande del mondo: il problema dei materiali e dell'attezzatura.

[...]

Read more

Bullismo, moda e borsette

bullismo a scuola , preso in giro , bullismo

Ho un figlio di undici anni che frequenta la prima media.
Ieri è venuto a casa lamentando di essere stato preso in giro da un gruppo di ragazzini di altre classi per le scarpe indossate. Le insegnanti sono intervenute consigliando di far finta di niente per non scatenare ulteriori atteggiamenti di scherno: «non dar loro corda, vedrai che si stancano» è stato il saggio ma impotente consiglio. [...]

Read more

Insegnanti di ieri e insegnanti di oggi

Cuore De Amicis , insegnante , Ieri e Oggi

Oggi non si considera più l’insegnate come dispensatore di nozioni, ma viene inquadrato in una diversa prospettiva che lo vede partecipe di un evolversi collaborativo, educativo, pedagogico che investe tutti gli aspetti del rapporto maestro/allievo.

Le esigenze sociali richiedono una scuola che sia guida per i giovani e accompagnamento alla vita;

non solo nozioni e valori statici, ma percorsi che conducano il ragazzo alla sua realizzazione.

[...]

Read more

Buoni propositi, filastrocche e consigli improbabili

buoni propositi , consigli , filastrocche

Come tutti gli anni molti di noi si stanno preparnado ad affrontarlo facendo una lista di buoni propositi.

Quest’anno un po’ per interesse personale (anch’io voglio mettermi alla prova) un po’ per curiosità verso i suggerimenti che puntualmente compaiono su decine di siti web ho fatto una piccola indagine dalla quale ho tratto un mix di consigli, regole da applicare, spunti e incoraggiamenti. [...]

Read more

Ieri e oggi: il lavoro manuale come forma di riscatto

muratorino , Ieri e Oggi , Cuore De Amicis

Nel mondo... nel nostro mondo esistono anche cose belle, non tutto è cattiveria e buio. Una cosa molto bella può essere rappresentata da una giornata trascorsa con un compagno di classe.

 

Il muratorino è uno degli episodi del libro Cuore che di più colpisce i sentimenti dei lettori.

L’autore si avvicina con sensibilità e delicatezza alle problematiche degli operai, di coloro che si sacrificano per mandare i figli a scuola e preparare per loro un futuro migliore. [...]

Read more

Banca del Tempo: che cos’è e perché dovrebbe interessarci?

banca del tempo

Quanto vale il nostro tempo?

Alcune persone avrebbero qualche difficoltà a rispondere.

Ma per chi fa parte di una banca del tempo non è un problema:

un'ora di tempo è uguale a un TimeCredit.

La banca del tempo si basa su un concetto molto antico che si integra perfettamente con la sharing economy. I membri offrono le loro competenze e servizi in cambio di crediti in tempo che possono essere spesi per tutto, dalle lezioni di lingua straniera al baby sitting, tutti forniti da altri membri della stessa comunità.

Ogni ora spesa o guadagnata ha lo stesso identico valore, indipendentemente dal fatto che siano lezioni di tuba o dipingere una staccionata.

[...]

Read more

Un dolce di Natale: La Spongata

La Spongata , dolce natalizio , ricetta

 

Lontano nel tempo: le origini della Spongata. 


Rintracciare le origini di questo dolce non è cosa semplice, rotonda, schiacciata, bianca di zucchero e profumatissima di spezie, gli etruschi producevano un dolce fatto con miele, pinoli, uva passita e spezie già nel VII° secolo a.C. nei territori insediati e nel bacino padano.

Altrettanto certo e che i romani durante le loro campagne di conquista in Asia minore, si fecero conquistare dalle focacce ripiene di datteri, fichi, miele e spezie, bucherellate in superfice che in quelle terre venivano prodotte.

Sarà poi la storia delle invasioni gallico-celtiche a danno degli Etruschi padani e la successiva riconquista da parte dell’impero romano a far intrecciare popolazioni e ricette e propiziare la nascita nel bacino padano della Spongata. [...]

Read more

Referendum: Un NO per difenderci

Costituzione Italiana , ragioni del NO , referendum

Non volevo infilarmi nella fastidiosa polemica del Referendum.

È sempre difficile, oltre che antipatico, parlare o scrivere a favore di un voto. Si rischia di apparire come il sapientone di turno che cerca di convincere dei poveri sciocchi a fare la cosa giusta. Eppure questa volta si tratta di coscienza, perché il voto in questione sarà sulla Costituzione, ed il rischio di sembrare saccenti ed antipatici si deve per forza correre. [...]

Read more

Ieri e Oggi: La piccola vedetta lombarda e i bambini soldato.

Ieri e Oggi , bambini soldato , vedetta lombarda , Cuore De Amicis , Elzeviri

Dal correva l'anno 1886... al 2016! La piccola vedetta lombarda 


Nel 1859, durante la guerra per la liberazione della Lombardia, pochi giorni dopo la battaglia di Solferino e San Martino, vinta dai Francesi e dagli Italiani contro gli Austriaci, in una bella mattinata del mese di giugno, un piccolo drappello di cavalleggieri di Saluzzo andava di lento passo, per un sentiero solitario, verso il nemico, esplorando attentamente la campagna. Guidavano il drappello un ufficiale e un sergente…. [...]

Read more

Recensioni di Libri: i fantastici quattro delle classifiche.

libro , recensione

Torniamo a parlare di libri, di quelli più venduti e di come si muove il mercato. Per chi ama seguire le tendenze e capire cosa appassiona il lettore mettiamo i nostri fantastici quattro. Li recensiamo in ordine assolutamente casuale, non amiamo le classifiche e poco ci frega di chi legge un libro solo perché è primo.
Lo so questo non aiuterà alla nostra reputazione, ma siamo disposti a fare di peggio: alle recensioni su questi fantastici quattro aggiungeremo anche dei nostri malevoli commenti e battute di dubbio gusto. Questo probabilmente non vi spingerà ad acquistare libri partendo dai nostri link ma è un prezzo che siamo disposti a pagare per sfogare la nostra insana invidia verso questi autori. Buon pro vi faccia...

L'arte di essere fragili: Come Leopardi può salvarti la vita di Alessandro D'Avenia

Se credete che Leopardi sia noioso… la pensate come me, ma ci sbagliamo! Nel senso che probabilmente per leggere il poeta ci servono delle lunghe giornate oziose e una strana nostalgia del passato che ci porti a cercare di capire cosa non ci piaceva della scuola. Un’altra strada potrebbe essere leggersi questo libro che, a giudicare da quanto si legge nelle varie recensioni, ha stimolato non pochi lettori a riscoprire l’autore e “uomo affamato di vita e di infinito”.

Certo Giacomo Leopardi nell'immaginario di derivazione scolastica di tutti noi era "il pessimista" senza scampo". Scoprire nel Leopardi il sognatore e il ricercatore della di felicità potrebbe essere un interessante imprevisto. Considerando che nei tempi attuali trovare dei pessimisti non è così difficile direi che l’autore abbia tirato al grosso pubblico… e chi l’avrebbe detto che il Leopardi era un libro “commerciale”?


La ragazza nell'ombra (Le Sette Sorelle Vol. 3) di Lucinda Riley

Allora… ci sono “sei sorelle adottive unite da un legame indissolubile, sei indizi sparsi in giro per il mondo attraverso i quali scoprire le proprie origini e affrontare il proprio destino scritto nelle stelle. Dopo Le sette sorelle e Ally nella tempesta, Lucinda Riley ritorna nelle librerie con il terzo capitolo della sua appassionante saga familiare”. Fin qui tutto bene e l’idea non è neppure male, anzi! Si magari che sei sorelle siano tutte tanto capaci di risolvere dei misteri o anche solo di fregarsene percentualmente parlando è un po’ improbabile…

«Le girai intorno, notando il nome greco di tutte le mie sorelle – Maia, Alcyone, Celaeno, Taygete, Electra…e ovviamente il mio, Asterope.
“Cosa nasconde un nome?”, pensai citando la Giulietta di Shakespeare…

Dicevo sull’improbabilità? Comunque per molti lettori è il più bello della serie, certo dei tre fin qui pubblicati, ma alcuni dicono sia un po’ tirato, con pagine messe per fare spessore, quasi una pausa nella serie. Molte recensioni in chiaro-scuro. Chi avrà ragione? Probabilmente per sapere l’importanza di un episodio dobbiamo aspettare la fine della serie. Quindi il libro è o non è da leggere? Pensiamo citando Shakespeare...


Nessuno come noi di Luca Bianchini

Già la storia si svolge in un liceo statale dove, stranamente, ci sono “i ricchi della collina” e quelli che vengono dalla periferia torinese. Dico che mi sembra strano perché pensavo i tempi fossero cambiati: cioè i ricchi non andavano alle scuole private finanziate dallo Stato lasciando le scuole pubbliche senza finanziamenti ai comuni mortali? Va bene metto da parte questi dubbi amletici che se no me li porto dietro per tutta la recensione… I protagonisti sono Vince, Cate, Romeo e Spagna che senza avere a disposizione un computer o uno smartphone ( la storia si svolge nel 1987) riescono a capire molto di loro stessi e della loro vita, come faranno senza ricerche nel web è la parte difficile da capire.

Un libro che parla di una generazione, quella degli anni ‘80, che avuto tra le sue fortune quella di vivere un bel momento per la musica in un pessimo momento perchè chi era ragazzo allora doveva crescere e maturare circondato da tanti specchietti luccicanti di moda e di desideri. Per fortuna ora è tutto diverso, o no?

 

La paranza dei bambini di Roberto Saviano

Un po’ di noir all’italiana dove fra i protagonisti c’è sempre la criminalità organizzata. Arrivano e sfrecciano nelle pagine del libro e per le strade di Napoli dieci ragazzini su scooter, bene armati e determinati come solo l’incoscienza di un adolescente può rendere. Certo parlare di violenza oggi fa vendere e se gli aggiungi il nome di un autore con tanto carisma… Questa logica commerciale ha creato anche una strada facile però, quella di raccontare le cose senza giudicare e senza dare alternative. Se pure è vero che in quelle situazioni ogni prospettiva eccessivamente positiva trasforma la storia in qualcosa di improbabile sapore disneyano è pure altrettanto vero che si possono raccantare e citare storie di persone che non hanno fatto gli stessi percorsi pur partendo da contesti molto simili.

Il libro ha coinvolto i lettori con una cruda storia di azione che scorre sulle pagine rendendo con molta efficacia la situazione delle baby band camorristiche. Saviano scrive documentandosi con molta attenzione dalle carte processuali e forse per questo, per le fonti da cui trae la storia, diventa molto difficile infondere speranze nel lettore per un cambiamento che sembra lontano per Napoli.

 

 

 

L'arte di essere fragili: Come Leopardi può salvarti la vita di Alessandro D'Avenia

 

Nessuno come noi di Luca Bianchini

 

 

La ragazza nell'ombra (Le Sette Sorelle Vol. 3) di Lucinda Riley

 

La paranza dei bambini di Roberto Saviano

 

 

 

 

 

 [...]

Read more

Ieri e Oggi: gli spazzacamino e il lavoro minorile

Lavoro minorile , Elzeviri , Ieri e Oggi

Un libro così emozionante non poteva che essere intitolato “Cuore” per i racconti tanto commoventi e, soprattutto, educativi da bravo maestro che era Edmondo De Amicis, che fanno riflettere sui veri valori della vita; quanta commozione ho provato ancora nel rileggere gli appunti del 1 novembre di Enrico su “lo spazzacamino”, un vero elogio alla generosità, alla solidarietà ed all’altruismo. [...]

Read more

Ieri e Oggi: i giovani, l'Italia, l'Europa e la patria nel terzo millennio

Ieri e Oggi , Elzeviri , Italia e Europa

 

 

 

Dal correva l'anno 1886... al 2016! 

 

Elzeviri e Fotografie dei tempi al ritmo del libro Cuore di De Amicis:

Dai tempi del libro Cuore di De Amicis        

            29 ottobre    

     l piccolo patriota padovano

 

   

ll piccolo patriota padovano è uno dei racconti più belli del romanzo di Edmondo de Amicis.
E’ ambientato negli anni successivi alla proclamazione dell’Unità d’Italia e racconta la storia di un undicenne venduto dai propri genitori ad una compagnia di saltimbanchi il quale, nonostante il suo stato di estremo bisogno, rinuncia al denaro e preferisce non mortificare il proprio orgoglio di italiano. [...]

Read more

Ieri e Oggi: Com’è cambiata la scuola e la nostra grafia

Cuore De Amicis , Elzeviri , grafia che cambia

 

Com’è cambiata la scuola e la nostra grafia: Dal correva l'anno 1886... al 2016! 

Elzeviri e Fotografie dei tempi al ritmo del libro Cuore di De Amicis:

Dai tempi del libro Cuore di De Amicis    25, martedì        I miei compagni


Il mutamento incredibile avvenuto nella società negli ultimi 100/150 anni ha toccato tutti gli aspetti della nostra vita:

dalle abitudini quotidiane alla moda, dal pensiero alla musica, dal cinema all’arte, ecc.

Anche la scuola e l’insegnamento sono molto differenti rispetto alla fine del 1800.

Le classi erano molto numerose (quella raccontata nel libro Cuore era formata da 54 alunni), divise tra maschi e femmine; c’era un solo insegnante, quasi sempre un maestro. [...]

Read more

Ieri e Oggi: Dai tempi del libro Cuore di De Amicis com’è cambiato il primo giorno di scuola

Cuore De Amicis , Elzeviri , primo giorno di scuola , Ieri e Oggi

 

Com’è cambiato il primo giorno di scuola? Dal correva l'anno 1886... al 2016! 

Elzeviri e Fotografie dei tempi al ritmo del libro Cuore di De Amicis:

17 ottobre – Il primo giorno di Scuola


Il primo giorno di scuola è sicuramente ancora un appuntamento importante per i nostri ragazzi.

  [...]

Read more

L’insostenibile leggerezza dell’essere… “ occidentali”.

Aleppo , guerra , indifferenza , indignazione , si muore

 

La necessità di scrivere queste parole è pari alla sforzo di combattere l’indifferenza che vivo quotidianamente nel mio paese, nella mia città, nella mia casa, nella mia mente.


La retorica delle bombe su Aleppo ha stancato.

Stancato perché Aleppo è la sorella, o forse meglio, la figlia di Saigon, Beirut, Bagdad, Kabul, e la serie infinita che segue.
Le parole, le immagini, i suoni non bastano più. Io per primo faccio fatica a sentire il dolore di quello che i Siriani vivono giorno e notte.

[...]

Read more

L’emozione che nasce dal creare

emozioni , creare

 

 

 Quando apro le pagine di un ottimo libro è come se attraversassi una porta magica che mi introduce nel mondo descritto dall’autore.

Mi emoziono, sorrido, rifletto, commento… per tutta la durata del viaggio i protagonisti mi stanno vicino, accompagnandomi nel corso delle giornate, in paziente attesa che le mie incombenze finiscano per poter proseguire il filo interrotto della loro storia.

La vicenda mi coinvolge e mi affascina, rendendo difficile fermarsi alla fine del capitolo e chiudere la porta per rientrare nel mondo reale. [...]

Read more

Diario di Gianluca, volontario nelle zone colpite dal terremoto

terremoto Amatrice , volontari , animali , Gianluca Bisogno

Dicono che sono solo animali... che è più importante occuparsi delle persone perché vengono prima di tutti...
Credo che il dolore e la paura siano uguali per tutti.
Trovarsi sotto le macerie o senza una casa, affamati o assetati, infreddoliti o smarriti, provoca sensazioni identiche per ogni essere.
Bambini e anziani sono più esposti ai traumi emotivi provocati dagli eventi e la loro sofferenza è amplificata:

assieme a loro metto gli animali, dotati della stessa innocenza e fragilità.

[...]

Read more

La movimentazione delle masse: complessità o semplificazione?

masse , semplificazione , ideologie , intolleranza

Quello che andiamo fare oggi o, almeno, che si tenterà di fare, è porre in essere un viaggio tra le complessità del movimento delle masse e come, ad esso, il pensiero comune si pone e contrappone. Nessuno può ergersi a detentore dell’assoluta verità; men che meno chi scrive. Tuttavia abbiamo, nella correttezza intellettuale, il dovere di tentare di vedere. Vedere… [...]

Read more

Un occhio al futuro

occhio , artificiale , retina

Il poter guardare il mondo anche da ciechi e quindi, perché no, tornare a leggere senza l'ausilio di macchine, fili collegati al cervello o alfabeto Braille, potrebbe non essere più un'utopia.

Infatti, neanche il tempo di digerire il progetto rivoluzionario (maggio 2015) portato avanti da un gruppo di ricercatori australiani della Monash University, riguardante un nuovo prototipo di “occhio bionico", che esce la notizia, questa volta made in Italy, della nuova frontiera delle protesi retiniche: la retina artificiale.

Ma andiamo per gradi. [...]

Read more

Il fascino dei ponti in legno coperti

ponte , legno , coperto , Isarco

La Valle Isarco, nel Trentino Alto Adige, si estende dal Brennero fino a Bolzano: una bellissima ciclabile la percorre, costeggiando l'omonimo fiume. Nonostante la presenza dell'autostrada e della linea ferroviaria, s'immerge in un paesaggio tranquillo e a tratti selvaggio.

Si attraversano gallerie in disuso, ordinati meleti, biotopi protetti in cui può capitare di vedere una biscia d’acqua sgusciare lungo la strada oppure ammirare castelli e piccoli borghi.

Ma non è finita: ci si può imbattere in caratteristici ponti in legno coperti.

[...]

Read more

9 Agosto

Agosto , Roma

 

 

È stata una giornata calda e lunga. Ho perso l’abitudine a restare così tanto fuori. E poi tutto questo tempo in auto a guidare. A quest’ora comunque non dovrei avere problemi per il parcheggio. Nina è accucciata sul sedile del passeggero accanto a me. Ha avuto caldo con tutto quel pelo addosso. [...]

Read more

Mamme: l'amore e il coraggio.

mamme , parto

Sono mamma da sette mesi.

Un periodo meraviglioso che vorrei analizzare con voi perché ci penso da parecchio, leggo articoli e commenti, mi iscrivo a gruppi specifici e credo sia giunto il momento di dire basta.

Il calvario di noi mamme inizia quando il piccolo è ancora nella pancia:

scemata l’eccitazione per la nuova vita iniziano i dubbi, le ansie, le paure.

[...]

Read more

William Shakespeare e la magia delle parole

streghe , Macbeth , potere delle parole

Molte sono le iniziative che celebrano il Bardo di Avon, William Shakespeare, per i 400 anni dalla sua morte

e da Strega non posso che ricordarne il forte sapere esoterico che egli possedeva ed espresse soprattutto nelle opere, quali Macbeth e La Tempesta. Seppur celato, non sempre forse almeno per chi ha conoscenze inerenti al concetto di pensiero esoterico diffuso nel Rinascimento, nei suoi drammi emerge una conoscenza profonda della materia magica e Cabalistica. [...]

Read more

Storie di animali

Storie , animali , animali e ambiente

 

Oggi ho letto una storia accaduta in Brasile nei pressi di Fortaleza.

Un asinello di pochi mesi vagava per una strada di campagna: viene investito da un automobilista che, invece di fermarsi e soccorrerlo, prosegue incurante la sua corsa. Il cucciolo resta sull’asfalto: ha tre zampe spezzate e non può muoversi. Le autorità vengono attivate e si preparano a inviare i veterinari per praticare l’eutanasia.

Ne vengono a conoscenza anche due volontari che aiutano gli animali abbandonati e lo trasportano nella loro tenuta.

[...]

Read more

E se rallentassimo? Piccole rivoluzioni quotidiane

lentezza , elogio

« ... "Dimmi prima cosa cerchi" rispose la tartaruga, e la lumaca le spiegò che voleva conoscere i motivi della propria lentezza [...] La tartaruga cercò con più calma del solito le parole per replicare e le raccontò che durante la sua permanenza presso gli umani aveva imparato molte cose.

Per esempio che quando un umano faceva domande scomode, del tipo: "È necessario andare così in fretta?" oppure "Abbiamo davvero bisogno di tutte queste cose per essere felici?", lo chiamavano Ribelle. "Ribelle, mi piace questo nome!" sussurrò la lumaca». [...]

Read more

I cavalli si affezionano alle persone?

cavallo , affezionano , animali e ambiente

 

Qualche settimana fa ho letto in un gruppo Facebook di appassionati di cavalli il commento di una persona che affermava che questi animali non si affezionano alle persone e ne rimasi colpita.

Ho ascoltato racconti di chi ha nutrito col biberon maialini che si comportano alla stregua di cani, ammirato video di galline domestiche che fanno le fusa e altri animali non “standard” che mostrano condotte all’apparenza affettuose.

Un cavallo invece no?

[...]

Read more

Imperfezioni: e se smettessimo di nasconderle?

kintsugi , nascondere imperfezioni

Si è rotto un vaso? Prendiamo la colla e lo ripariamo, stando bene attenti a nascondere il più possibile le crepe (se non buttiamo direttamente i cocci e compriamo un vaso nuovo). 

La vita ci ha regalato una o più ferite (nel fisico e nei sentimenti)? Stiamo bene attenti a non farle vedere: "Come stai?" - "Benissimo!" è l'ovvia risposta nel novanta per cento dei casi. In ogni caso la tendenza generale è quella di nascondere: le crepe, le rotture, le suture, le debolezze, il nostro essere fallibili. [...]

Read more

Il pericolo è il mio mestiere.

stampa libera , giornali

Paolo Mieli e Ferruccio de Bortoli sono due tra i maggiori giornalisti italiani, o quantomeno, tra i più conosciuti. Entrambi hanno diretto, anno più, anno meno, uno dei più importanti giornali italiani, il “Corriere della sera”, per una decina di anni.

Entrambi, attualmente, sono alla guida di due tra i più grandi gruppi editoriali del Paese. Perché ne parlo? [...]

Read more

A che serve la legge.

legge , Diritti

La mail di un’amica, che ha la bontà di leggere gli articoli che scrivo, mi da l’occasione di approfondire o almeno di aggiungere qualcosa a quanto ho scritto, a proposito dell’infelice caso della signora Rozza. Non me ne vorrà se riporto un brano della sua mail:

…Però una domanda la faccio a te e a me: e se è la stessa legge e le stesse istituzioni che prevaricano i diritti privati, come ti difendi? Molte persone sono state private dei loro diritti nonostante abbiano seguito la legge e talvolta ufficialmente questa dia loro ragione ( i referendum non applicati ad esempio), cosa possono fare? Resistenza passiva? Seguire altre azioni legali puntualmente ignorate?...

In assoluto o, se preferite, in linea puramente teorica, la risposta secca è: non puoi difenderti. Ma solo in teoria, portando il ragionamento all’estremo.

  [...]

Read more

La teoria della pappardella

solita pappardella , commemorazioni

Devo confessarlo e me ne scuso subito, ma io detesto i processi pubblici sulle riviste e, peggio ancora, in televisione.

È ormai una voyeuristica perversione che è stata scientemente instillata nell’italiano medio, che non può più fare a meno di seguirli in televisione, con interviste, plastici, ricostruzioni e tutto il becero e perverso bagaglio di trovate che tutti conoscono. [...]

Read more

Mala tempora

mala tempora , cicerone

Mala tempora currunt sed peiora paratur

Così diceva Marco Tullio Cicerone, Senatore, Filosofo, Scrittore, Politico e fustigatore dei suoi tempi; tempi in cui non c’era inflazione di psicologi, sociologi, analisti e studiosi di discipline che cercano di spiegare e giustificare gli accadimenti generati da uomini moderni corrotti e che ci propinano tesi e sintesi di elucubrazioni mentali che confondono le poche idee di gente ingenua e assetata di verità. [...]

Read more

Il comune senso del pudore

senso del pudore , la legge

La notizia riportata dai maggiori quotidiani nazionali e dai telegiornali di tutte le reti (e che riprendo dalla testata online de “IL GIORNO” è questa:

Milano, 2 aprile 2016 - Nel giorno del Cleaning day in 60 scuole a Milano, "fuoriprogramma" dell'assessore ai Lavori pubblici Carmela Rozza. Davanti la scuola di via Monviso i volontari hanno avuto qualche difficoltà a completare il loro lavoro per la vettura parcheggiata in divieto di sosta. L'assessore di Palazzo Marino ha impugnato un pennello intriso di vernice bianca e l'ha passato sulla portiera dell'auto che intralciava il lavoro dei volontari. "Per sistemarsi sul marciapiede l'automobilista ha adoperato impropriamente lo scivolo per disabili ignorando i divieti" - ha spiegato - …"Non è stato un atto vandalico, ma un segno da lasciare verso una grave maleducazione e sarei pronta a rifarlo" - ha aggiunto -. "Non capisco come si possano prendere le difese di quell'automobilista: la pennellata che ho dato sullo sportello dell'auto è stato un atto di ribellione ad un gesto di arroganza cui purtroppo continuiamo ad assistere ogni giorno".

[...]

Read more

La Sanità malata

sanità privata , salute

Tra i compiti fondamentali dello Stato e delle sue diverse articolazioni istituzionali, in particolare le Regioni, c’è sicuramente la tutela della nostra salute.

 Questo delicatissimo compito viene assolto soprattutto dalle Regioni tramite il Servizio Sanitario Nazionale.

Diciamo subito che la vecchia Europa, ed all’interno di essa la nostra Italia, sono conosciuti nel mondo per servizi sanitari avanzati e solidaristici e non è un mistero che persino Obama per la sua riforma sanitaria si è in qualche modo ispirato ai sistemi europei. [...]

Read more

Chi sono gli angeli

angeli , Lucifero

Angeli: Chi sono? Esistono veramente?

La parola “Angelo” significa messaggero. Essi vengono descritti come messaggeri di Dio e il loro Cielo è sulla Terra, perché è qui che ciascuno di essi compie il suo lavoro.

Molti li chiamano angeli, ma cambiano nomi in base a culture, religione ecc… Vengono chiamati: Elohim, Spiriti Guida, Spiriti Maestri, angeli. Sono anche molte le leggende su di loro così come le varie esperienze documentate. [...]

Read more

Critici e criticoni

critici , criticoni

Dall’alto della mia ignoranza lancio un anatema al vasto e incomprensibile mondo dei “critici tuttologi” e degli “opinionisti decerebrati” che hanno invaso i media e che, senza arte né parte, si esibiscono con la presunzione e l’arroganza tipica degli “ignoranti” (dal latino ignoro, as, avi atum are). [...]

Read more

Come il Lucifero pagano diventa il Satana cristiano.

Lucifero , Satana

Isaia 14,12-15

12 Come mai sei caduto dal cielo, Lucifero, figlio dell'aurora? Come mai sei stato steso a terra, signore di popoli?

13 Eppure tu pensavi: Salirò in cielo, sulle stelle di Dio innalzerò il trono, dimorerò sul monte dell'assemblea, nelle parti più remote del settentrione.

14 Salirò sulle regioni superiori delle nubi, mi farò uguale all'Altissimo.

15 E invece sei stato precipitato negli inferi, nelle profondità dell'abisso! [...]

Read more

Perché le donne non sono come gli uomini: l'ultimo tabù

mestruazioni , donne

Ho dato questo titolo provocatorio all'articolo, una provocazione che io rivolgo anche a me stessa. Sono quindi necessarie un paio di precisazioni. La donna è un essere umano. Ho detto un'ovvietà vero? Eppure non è così assodato in tutti i luoghi e non lo è stato in tutte le epoche storiche.

In quanto essere umano, gode di alcuni diritti universali sanciti dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo (10 Dicembre 1948), diritti che appartengono a tutti. [...]

Read more

La democrazia che vorrei.

democrazia dieretta , Italia

A quasi tre anni dalla mancata vittoria del PD di Bersani alle ultime elezioni politiche, quello che una volta si usava chiamare “il popolo della sinistra” sembra ancora disorientato, incapace di reagire.

Appare come un pugile che, dopo lo shock per la mancata vittoria data per certa dai sondaggi, vorrebbe preparare la rivincita ma appare confusa e priva di un leader capace di farle conquistare un posto dignitoso sul contraddittorio scacchiere della politica italiana. [...]

Read more

Imperfections: what if we stopped hiding them?

kintsugi , imperfections , English translation

Did you break a pot? We take some glue and fix it, being careful to hide the cracks as much as possible (unless we do not toss the pieces out and buy a new one).

Have you been hurt in life once or more?  (both physically and emotionally)? We are careful not

to let anyone see it: "How are you?"

“I’m very well!” is the obvious answer in 90% of cases. However, the general trend is to hide: cracks, breakages, stitches, weaknesses, and our fallibility. [...]

Read more

La notte di San Giovanni, la notte delle streghe

San Giovanni , Notte delle Streghe , erboristeria

Nonostante il nome del Santo che porta, la notte di San Giovanni, resta ancora oggi la notte delle Streghe!

Il 23 Giugno è la data con maggior carica magica di tutto l'anno solare, è infatti legato al solstizio estivo! Già popolazioni antichissime attribuivano a questo momento carica magica ed esoterica straordinaria e veniva celebrato con grandi feste.

   La posizione del Sole, al suo vertice massimo, carica positivamente erbe e pietre, è quindi da sempre considerata la notte delle Streghe, poiché tutti in questa notte un po' lo diventano! [...]

Read more

Libri che sussurrano parole.

Baricco , libri

Quando ho finito di leggere “Questa storia” già mi mancava, così ho continuato a leggere tutto ciò che ci fosse di stampato.

Ricordo come il caso abbia voluto che leggessi le pagine di questo libro mentre sotto casa, sotto le mie finestre, sfrecciavano eleganti le auto della mille miglia di oggi! La casualità era resa ancor più bella da due circostanze.

Innanzitutto, non avevo la minima idea del contenuto del libro e proprio quando cominciavo a delinearne la vicenda principale, ecco il rumore delle prime automobili rompere il silenzio ovattato della città in cui ancora oggi vivo. In secondo luogo, mi trovavo in una città sconosciuta, lontana da quei luoghi in cui avevo vissuto sino a qualche tempo prima e dove avevo lasciato, per il momento, ogni altro libro di Alessandro Baricco. Li avevo letti tutti là, ad eccezione di “Seta”, letto in Toscana.

  [...]

Read more

Sul fanatismo e sull'intolleranza.

anime belle , fanatismo

Immaginate di essere al ristorante e, mentre state per addentare il vostro pezzetto di tagliata di manzo, un tipo un po’ stralunato, vi apostrofi così:

“Ma che fai? Ma che sei scemo? Mangi una tagliata di manzo? Ma scusa, tu hai mai visto un manzo mangiare una tagliata di uomo? Bisogna avere rispetto per gli animali!” Lo so, detta così sembra un po’ surreale. Ma accade nella realtà. [...]

Read more

Provenza, da vedere, leggere e raccontare.

Provenza da vedere

Il viaggio che Vi voglio raccontare è stato in Provenza/Linguadoca, quell’angolo ventoso e mutabile del sud della Francia con la sua storia sanguinaria, i castelli che si stagliano nel cielo quasi a voler toccare le nuvole impalpabili, le rovine romane e quel misto di tradizioni ispanico francesi che ne fanno un luogo pieno di fascino.

[...]

Read more

La tirannia delle anime belle

anime , belle

Se ne vanno in giro per il mondo pervasi di luce, investiti da un’aura di saggezza e conoscenza dalla quale ti senti investito al loro passaggio. Lo sguardo fiero, dritto davanti a sé, non deviano mai lo sguardo, né sopra né sotto, né dentro, né fuori. La loro verità è così assoluta, così lampante, che solo gli stolti o i cattivi possono fare a meno di condividerla. [...]

Read more

Del mercato e dello scrivere

scrivere , mercato

Nel dialetto napoletano esiste una sola parola, “o’ ggiurnalista”, per indicare due diversi mestieri. Allo stesso modo, con la stessa parola, quel dialetto indica sia il giornalista, quello che scrive gli articoli, sia l’edicolante, quello che vende i giornali. [...]

Read more

Gennaro Esposito, Sindaco di Milano

sindaco , candidato

Immaginate di leggere una cosa del genere, sul biglietto da visita che vi porge una persona che conoscete da poco: Gennaro Esposito – Sindaco di Milano. Pensate a uno scherzo e magari vi scappa di sorridere, forse. Dipende.

Se seguite appena un poco la politica o se semplicemente seguite i vari tiggì sapete bene che si tratta di uno scherzo. Ma se mancate dall’Italia da un po’ di tempo, magari da qualche anno, non siete così sicuri che si tratti di uno scherzo. Potrebbe essere. [...]

Read more

I messaggi di pace, amore e libertà tra i viaggi apostolici di Papa Francesco.

Papa Francesco si presenta come un santo uomo che non si smentisce mai nel portare avanti il suo operato e la sua magnifica missione di vita e di speranza. Si dimostra sempre devoto e obbediente alle missioni e ai progetti umanitari, concretizzando la pace e l'uguaglianza tra gli uomini e cercando di diffondere i suoi messaggi di pace, amore e libertà tra le tappe fondamentali dell'essere umano. [...]

Read more

I custodi del mondo

scienza , uomo

Il nostro pianeta è l'unico nel sistema solare in cui abbia avuto origine la vita. Le teorie al riguardo sono molteplici, molti uomini di pensiero ne hanno dato la propria originale interpretazione sin dall'antichità.

Ma tralasciando questo grattacapo universale, una questione di fondamentale importanza oggi, su cui potrebbe valere la pena riflettere è: "Qual è la nostra posizione su questo pianeta meraviglioso?" Infatti è proprio questo il punto: il nostro mondo è uno splendido luogo dove vivere. [...]

Read more

La Grande Mela vista da Abbiategrasso

editoria , libro

Parafrasando Pascal, si potrebbe dire che “l’editoria ha le sue ragioni, che la ragione non conosce”. Come spiegare altrimenti, il successo di un libro come “50 sfumature di grigio”? Un libro che uno come Fantozzi definirebbe tranquillamente, e non a torto, “una boiata pazzesca”. [...]

Read more

Goth: quanto si conosce questa subcultura?

Goth , Sophie Lancaster

 

Qualche anno fa è uscito questo libro: Gothic Chic di Gavin Baddeley che ho letto con molto piacere. È un libro che espone la cultura gotica nel mondo moderno, dove l'autore percorre le varie tappe di crescita, sviluppo ed evoluzione di questa cultura con anche degli accenni storici. Perché sì, lo stile goth non é una scoperta degli ultimi vent'anni, è uno stile che vide la sua nascita, a livello di letteratura riconosciuta sotto il nome di Goth, nel 1764 con lo scrittore Horace Walpole ed il suo “Il Castello di Otranto”. [...]

Read more

Il tempo

tempo , passato

Questa sera passeggiavo con un mio ventennale amico...ci conosciamo e ci vediamo quasi ogni sera da 18 anni, e non potevo mai credere che il tempo avrebbe dato una sonora scossa alle mie meningi, e anche al mio animo. [...]

Read more

La storia infinita

storia , infinita

 

 

 

“La storia infinita” è un romanzo fantasy di Michael Ende pubblicato nel lontano 1979, storia che trovo fantastica e che mi ha appassionata, ma non vi parlerò di questo. Bensì di storia.

Ok, ok! Prima che voltiate pagina, vi tranquillizzerò dicendovi che non vestirò i panni della maestrina parlandovi di imperi e guerre, e nemmeno dei miei amati miti greci, dai quali traggo spesso ispirazione. [...]

Read more

Narrativa Gay il tabù del 2015

Narrativa , Gay

Siamo nel 2015, nel ventunesimo secolo, nell’era del “tutto è possibile, basta volerlo” eppure siamo ancora pieni di tabù e cose socialmente sconvenienti.

Potrei farvi una lista lunghissima di cose che non si possono dire a tavola o che bisogna far attenzione a chi ci si rivolge prima di esporre la propria opinione, basta accendere la tv per sentirne di ogni genere. Io oggi voglio parlarvi di una sotto categoria di libri di narrativa, che proprio perché ha un particolare nome, viene bistrattata e additata come la peggiore di tutte, quella di cui non si legge nemmeno le trame dei libri, perché tanto si sa già che sono oscene. A prescindere!

La Narrativa gay. – Che brutta parola eh?!-

  [...]

Read more

10 Scrittori raccontano l'estate.

poesia , racconto

 

Nel novero sempre in crescente di scrittori che hanno firmato degli articoli su CafféBook c’è una pletora di sensibilità che con stili espressivi diversi e unici tocca tutte le tematiche care al sito. Da quelle sociali a quelle culturali, passando per delle analisi mai banali dei singoli autori, abbiamo scoperto le loro propensioni di volta in volta all’ironia, alla critica sociale, alla letteratura di qualità ect… [...]

Read more

Dove nasce l’ispirazione di un artista?

ispirazione , artista

«Con il termine ispirazione s’intende una particolare eccitazione della mente, della fantasia o del sentimento che spinge un individuo a dar vita a un’opera» esordisce l’insindacabile Wikipedia. E continua asserendo che: «In molte culture si ritiene che l’ispirazione sia l’azione di uno spirito divino o, soprannaturale, nell’uomo che si manifesta tramite visioni o rivelazioni. Generalmente, l’ispirazione presuppone nel soggetto in questione particolari predisposizioni che possono variare nelle differenti culture.» [...]

Read more

A cosa serve la poesia?

poesia , Neruda

 

La domanda (poco simpatica): ˮ A cosa serve la poesia? ˮ rimane spesso senza risposta. Perché di solito chi lo chiede sottintende che, tutto sommato, della poesia si potrebbe fare a meno, dato che non serve a innalzare il prodotto interno lordo, non si può mangiare e non produce neppure una grande audience. [...]

Read more