Angeli: Chi sono? Esistono veramente?

La parola “Angelo” significa messaggero. Essi vengono descritti come messaggeri di Dio e il loro Cielo è sulla Terra, perché è qui che ciascuno di essi compie il suo lavoro.

Molti li chiamano angeli, ma cambiano nomi in base a culture, religione ecc… Vengono chiamati: Elohim, Spiriti Guida, Spiriti Maestri, angeli. Sono anche molte le leggende su di loro così come le varie esperienze documentate.

 

Siamo ormai talmente abituati a vivere in un mondo materiale che ci siamo dimenticati quello spirituale. Non li vediamo, non li sentiamo, ma Loro esistono. In qualche modo esiste ancora la possibilità di sentirli, solo che dobbiamo isolarci dalla nostra quotidianità materiale.

Loro vivono in un’altra dimensione e sono dotati di libero arbitrio. Comunicano attraverso i segni, dei sogni, delle emozioni e molto altro ancora, perfino apparire e parlarci nelle meditazioni.

Bisognerebbe imparare a stare in “silenzio” chiudere gli occhi e cogliere quei flebili sussurri che ci scaldano il cuore.

Non hanno involucro materiale come noi, sono esseri di pura luce ed amore.

Ma quanti sono gli angeli?

La Bibbia ne conta miliardi… Mentre la cabala ebraica porta avanti da molto tempo il compito di estrapolare diversi nomi angelici.

Esistono nove cori di Angeli, ciascuno formato da otto gerarchie, quindi sono 72 gli Angeli che la Divinità ha predisposto per istruire e custodire gli uomini, e si dice che esista un anagramma di questi nomi che compone il nome di Dio.

Esiste un’altra categoria di angelo, gli Angeli Rinati (Angeli Neri) e Angeli caduti.

Chi sono gli Angeli Rinati?

Gli Angeli Neri o Rinati, sono angeli che non si sono schierati né con le forze del male né con quelle del bene. Sono esseri che vengono rinchiusi in umani scelti tra coloro che portano un grosso fardello ed arrivano a crolli, come ad esempio coloro che hanno tentato il suicidio, ed in extremis si sono pentiti.

Quando un Angelo Nero entra in un penitente gli offre la possibilità di redimersi, consistente nel portare dentro di sé una doppia identità, quella umana e quella angelica.

Questa possibilità di redenzione viene vista però dagli umani come una dannazione, poiché i rinati avranno una vita sociale particolare, accrescendo e perfezionandosi solo quando riusciranno a conciliare le due identità.

Generalmente i Rinati cercano quasi sempre una vita solitaria, o si trovano in un gruppo di loro simili.

  Parlando di Angeli la prima cosa che viene in mente è di un angelo in particolare, un Angelo Caduto, Lucifero. E qui andiamo a toccare un tasto dolente per chi in questo momento afferrerà in mano il crocifisso e il rosario.

Incomincio a dire che durante il mio percorso mi sono appassionata molto di angelologia e testi apocrifi. Durante le mie letture e ricerche, quando si leggono testi di angeli, come ben sapete, c’è sempre un nome che compare spesso, Lucifero.

Questa creatura come ben sappiamo ha una fama ben nota, specialmente nelle credente bibliche e cristiane, una fama non molto piacevole, descritto come l’Angelo caduto che andò a creare l’origine di Satana.

Vorrei precisare che non ho la benchè minima intenzione d’intrattenervi con qualche lezione di Teologia. Durante le letture incominciai a trovare e scoprire cose molto curiose al riguardo che mi fecero man mano aprire gli occhi, su tutto ciò che ci circonda e non solo sull’immagine Luciferiana che ci hanno sempre imposto con le credenze, ma il discorso è molto più ampio.

Siamo chiari, cosa sapete di Lucifero, cosa vi hanno insegnato?

Cosa vi risuona nella mente? Ve lo dico subito: Satana, il Diavolo, Il Male, ll Tentatore, Il Demonio… devo proseguire?

Chi invece ha una visione “alternativa” alla credenza che ci hanno inculcato nei secoli, la penserà diversamente. Anche se molti vorrebbero negare, il nostro povero Lucifero è sempre stato soggetto di giudizi e demonizzato oltre ogni limite.

Il termine significa letteralmente “Portatore di luce” e in ambito sia pagano che astrologico esso indica la cosiddetta “stella del mattino”, cioè il pianeta Venere che, mostrandosi all’aurora, è anche identificato con questo nome, addirittura viene identificato in altre culture come “Aster” insieme al suo gemello “Vespero” la Stella della Sera.

Nello Gnosticismo Lucifero viene addirittura visto come figura chiave, salvifica e liberatrice per l’uomo dalla tirannia del dio Creatore, perché portatore della conoscenza, dell’illuminazione e dell’elevazione dell’uomo a divinità, pur contro la volontà del Dio stesso che avrebbe voluto invece mantenere l’uomo quale suo suddito e schiavo, cioè quale essere inferiore. (Alla faccia “della sua immagine e somiglianza” eh?).

In questa dottrina il nome Satana scompare quasi del tutto in favore del nome di Lucifero, che viene interpretato alla lettera come “Portatore di Luce” e salvatore.

Forse abbiamo veramente preso un granchio? Abbiamo vagato per secoli tra menzogne e convinzioni (e vi assicuro che ce ne sono molte) finché non è arrivata quella “Luce” che ci ha fatto aprire gli occhi.

Con questo non voglio dire che il male non esista, perché purtroppo, lo vediamo ogni giorno attorno a noi e ci viene mostrato davanti ai teleschermi ed in tutte le loro forme d’informazione, lo vediamo e lo percepiamo.

Esiste, ma stiamo puntando il dito dalla parte sbagliata. Perché?

Beh, è più facile scaricare la colpa su un soggetto esterno che prendersi le responsabilità delle proprie azioni, no?

Vedete ogni giorno quanto la nostra umanità abbia rovinato questo pianeta, ma… quanti di Voi incolpano “qualcun altro” per questo?

Passiamo la nostra vita a cercare qualcosa, a cercare un risveglio, a cercare quella piccola Luce che probabilmente è dentro di Noi, ma dobbiamo solo cercarla bene, aprirci, aprire gli occhi ed aprire il nostro cuore. Se tutti si Risvegliassero… Oh… come sarebbe bello e luminoso il mondo.