Skype Caffebook

Scienze e Mestieri

TITOLO, un vino in sintonia con la natura

TITOLO, un vino in sintonia con la natura

Felicità è trovarsi con la natura, vederla, parlarle. (Lev Tolstoj)

Oggi vanno di moda le etichette nel mondo alimentare per far arrivare alle persone un messaggio immediato connesso alla qualità e alla tipologia del prodotto.

Si sente parlare spesso di biologico, biodinamico, naturale, vegano etc… e tutte queste espressioni corrispondono a metodi di lavorazione e scelte aziendali ben precise da seguire. Tutte ottime indicazioni per il consumatore e per il mercato… e poi c’è chi a tutti i protocolli va oltre aggiungendo, ad uno studio attento, anche passione, tradizione ed esperienza.

Superando tutte le etichette Elena Fucci,

con il suo vino TITOLO, ha da sempre scelto di curare le proprie vigne seguendo i ritmi e le necessità che la natura richiede.

 

Il vino TITOLO e la natura: Ecofriendly

Nonno Generoso nelle vigne del TITOLO

TITOLO, la raccolta con molta manualità

Elena Fucci

Articolo TITOLO, un vino in sintonia con la natura su CaffèBook (caffebook .it)

 

 

La vigna non ha mai subito grandi sconvolgimenti perché nonno Generoso ha sempre lavorato con serenità e maestria anche quando non producevano un proprio vino ma vendevano l'uva prodotta comunque sempre molto apprezzata.

Elena Fucci è enologa, e certamente le sue conoscenze le sono state utili per far crescere la qualità del TITOLO, ma lei stessa è la prima a sostenere che:

Se non metti mano a tutte le fasi, pur avendo studiato, non puoi capire come gestirne tutti gli aspetti e migliorarli e comunque è solo in questo modo che puoi trovare la tua alchimia perfetta. Lavoriamo e seguiamo tutto direttamente: dalla zappa al trattore, dalla forbice alla barrique, fino all'etichettare e preparare gli ordini”. 

Tutte le scelte, Elena e la sua famiglia, le hanno fatte nel rispetto della natura

che per riflesso sono fatte nel nostro benessere perché noi viviamo in questo territorio e abitiamo i vigneti tutto l'anno”.

Per loro la generosità della natura sono anche negli uliveti, negli alberi da frutto e nell'immancabile orto di nonno Generoso e tutto questo significa che, per esempio, non si usano concimi chimici, sapendo che loro stessi, i loro figli o i loro nipoti un giorno cammineranno nelle vigne e toccheranno con mano quella stessa terra...

La stessa viticultura è quasi un’opera di giardinaggio che presta il massimo rispetto all'ambiente, al paesaggio e alle risorse che madre natura mette a disposizione.

Il lavoro in vigna è fondamentale, “vinifichiamo soltanto le nostre uve” dice Elena, sulle quali poniamo una attenzione quasi maniacale, anche per legare le viti viene utilizzata la ginestra lasciata essiccare durante l’estate.

La raccolta fatta manualmente è fatta intorno al giorno di Ognissanti, il 2 novembre ed ogni appezzamento è vinificato separatamente.

L’uva diraspata è pigiata nella pressa soffice e il vino fermenta in cisterne di acciaio a temperatura controllata di 24 gradi per circa 10 giorni. Il mosto passa poi in barriques di rovere tutte di primo passaggio con tostature per lo più medie e, una volta imbottigliato, il vino è affinato per ulteriori 12 mesi.

La primissima annata del TITOLO fu prodotta nel 2000 e poiché era solo un esperimento furono invitati gli amici. Quella prima storica annata fu di sole 1200 bottiglie (4 barrique).

Gli amici di famiglia che venivano in cantina, girando intorno alle 4 barrique, dicevano "Facciamo un giro nella cantina dei Fucci!”. I colleghi di scuola del papà di Elena sostennero tutti il progetto acquistando le prime bottiglie prodotte.

Presto uscirono le prime grandi recensioni sul Gambero Rosso, Espresso, Parker etc… e con il telefono non smetteva di suonare e con gli ordini che arrivavano, il papà di Elena dovette ritornare da amici e colleghi e ricomprare le bottiglie per soddisfare le richieste di Enoteche e Ristoranti prestigiosi di tutta Italia e oltre confini.


Oggi il TITOLO è un vino che sa rappresentare al meglio la specificità dell’Aglianico e la sua territorialità. Nei profumi e sapori di questo Aglianico del Vulture si esprimono i valori di un terreno vulcanico, fortemente minerale così come nel colore di un rosso rubino fitto ed impenetrabile.

 

Articolo Sul Titolo vino Aglianico del VultureTITOLO, un vino in sintonia con la natura su CaffèBook (caffebook .it) foto Tiberio Fucci


  10  Lug  2017 ,
Informazione e Cultura

Articoli di informazione su:

società, cultura arte, mestieri,

recensioni, gusto, cucina,

eventi, manifestazioni e festival

esperienze personali ed esperti

 

 

     

 

 

.

 

Devi effettuare il login per inviare commenti