Skype Caffebook

Scienze e Mestieri

La Fiera Antiquaria di Arezzo: l’antiquariato fra storia e arte

La Fiera Antiquaria di Arezzo: l’antiquariato fra storia e arte

Il 2 giugno 1968 nasceva, ad Arezzo, La Fiera Antiquaria ad oggi la più antica del nostro Paese.

Ogni prima domenica del mese e sabato precedente, in Piazza Grande e nelle vie adiacenti al centro storico migliaia di visitatori da tutto il mondo passeggiano fra le bancarelle di quello che è amichevolmente chiamato il mercatino dell’antiquariato di Arezzo. È la Fiera Antiquaria per eccellenza del nostro territorio che, ininterrottamente dall’anno della sua nascita, appassiona addetti ai lavori e turisti con il piacere della “trouvaille”, cioè la ricerca di un pezzo raro o curioso .


A “la più Grande e la più Bella” tra i mercati dell'antiquariato all’aperto partecipano centinaia espositori proponendo i loro oggetti d’arte, i mobili, molti gioielli, libri e stampe antiche. Provengono da Emilia Romagna, Umbria, Veneto, Lazio, Marche e da molte città toscane offrendo nella Fiera un vasto assortimento di modernariato, di vintage e di artigianato di alta qualità.

Complice lo straordinario contesto storico e architettonico in cui si svolge nella Fiera Antiquaria di Arezzo ci si può perdere tra le bancarelle ammirando mobili, oggetti in ferro o rame, libri e stampe ingiallite e impreziosite dal tempo, modernariato, orologi antichi, vetri decorati, dipinti, preziose porcellane, nonché ninnoli e curiosità tra le più svariate.

Come è nata la Fiera Antiquaria di Arezzo.

 

Quando si svolge la Fiera Antiquaria di Arezzo


Il calendario della Fiera Antiquaria per il resto del 2017
3/4 Giugno – 1/2 Luglio – 5/6 Agosto – 2/3 Settembre – 1/2 Ottobre – 4/5 Novembre – 2/3 Dicembre.

Queste sono tutte e date del 2017 mentre gli orari della manifestazione saranno per il giorno di Sabato 8.00 – 19.00 e per la Domenica 8.00 – 19.00

Fu Ivan Bruschi, antiquario, collezionista e viaggiatore, che dette vita i l 2 giugno 1968 a questa manifestazione. Oggi è un appuntamento imperdibile per gli appassionati del settore. La sua grande importanza, oltre alla alta valenza culturale, è di aver reso vivo il centro storico portando anche dei benefici economici alla città di Arezzo. L’idea all'antiquario venne a seguito di uno dei suoi viaggi a Londra dove ebbe modo di visitare il mercato di Portobello.

La Fiera ha reso celebre la città e in concomitanza avvengono molte iniziative che impreziosiscono l’offerta culturale già di interesse assoluto negli edifici storici e nei gioielli artistici in essi contenuti. Alcuni musei organizzano eventi particolari e comunque sono visitabili durante la fiera come ad esempio Museo dei Mezzi di Comunicazione. Interessante anche il “Mosaicart” in cui si possono vedere all’opera i più bravi mosaicisti internazionali e l’associazione l’Associazione Culturale Ezechiele che sta realizzando proprio nei pressi di Arezzo il mosaico più grande del mondo.

 

Chi espone alla Fiera Antiquaria di Arezzo

Gli espositori sono più di 400 provenienti da ogni parte d’Italia che ne fanno il più grande mercato dell’antiquariato del Paese.
Partecipano collezionisti, antiquari ma è forte anche la presenza di appassionati, turisti e curiosi alla ricerca di un oggetto unico e storico come solo sulle bancarelle di questo particolare mercatino del usato di Arezzo è possibile trovare.
Il successo di quella che è la fiera dell'antiquariato con esposizione all’aperto più rinomata del nostro Paese diventa ancora più evidente nella presenza delle botteghe dei restauratori e degli antiquari. Basti dire che nel 1968, quando nacque la Fiera Antiquaria di Arezzo, gli antiquari erano circa 15 mentre oggi ad Arezzo si contano oltre 100 botteghe antiquarie.

Dove si svolge la Fiera Antiquaria di Arezzo 

Per visitare la Fiera dell’antiquariato dobbiamo raggiungere il suggestivo centro storico di Arezzo nelle cui vie e piazze principali si svolge la manifestazione.
Le strade in cui si svolge la fiera...
Possiamo partire da via Guido Monaco e poi girare per la incantevole Piazza San Francesco, troveremo libri, abiti e oggettistica vintage.
In via Cavour troveremo le più conosciute botteghe di restauratori e di antiquari di Arezzo.
Nella suggestiva Piazza Grande, troveremo pezzi preziosi come porcellane, orologi e tessuti sotto il loggiato vasariano e splendidi mobili antichi e oggetti di arredamento nella parte entrale della piazza. Va però ricordato, che a settembre, per la concomitanza con la Giostra del Saracino, gli espositori si spostano al parco del Prato, vicino alla Fortezza Medicea ed al Duomo della città.

La Fiera Antiquaria di Arezzo: l’antiquariato fra storia e arte


Informazione e Cultura

Articoli di informazione, società e cultura.

 

     

 

 

.

 

Devi effettuare il login per inviare commenti