Skype Caffebook

Scienze e Mestieri

Conversare con i delfini.

Conversare con i delfini.

Yasha e Yana, due delfini del Mar Nero, ultimamente si sono messi a chiacchierare tra loro e gli scienziati li hanno ascoltati.

Le registrazioni dimostrano con certezza che i due mammiferi si scambiano vere e proprie conversazioni, con tanto di pause per lasciare che l'altra finisca, e sono in grado di mettere in sequenza distinte "parole" e formare delle frasi. La ricerca conferma per la prima volta che i delfini utilizzano una forma avanzata di comunicazione simile a quella degli esseri umani.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Matematica e Fisica, è stato realizzato presso la Riserva Naturale Karadag a Feodosia, Russia.

La conversazione tra i due delfini è stata registrata in una piscina della riserva e il risultato dell’analisi è a dir poco sorprendente.

 

 

 

Il Dott. Vyacheslav Ryabov, ricercatore a capo del progetto, ha dichiarato:

"Sostanzialmente questo scambio ha tutte le caratteristiche di una conversazione tra due persone".


La registrazione dei segnali acustici emessi da Yana e Yasha è stata eseguita senza nessun genere di addestramento o seguita da un premio in cibo, mentre questi si trovavano in posizione semi-stazionaria.
Ciascun mammifero ha prodotto una serie di impulsi a click distinti, rappresentanti ciascuno un fonema o parola della lingua dei delfini. Questi impulsi sono stati uniti in delle sequenze simili a frasi ed era chiaro che sia Yasha che Yana aspettavano che l'altro finisse prima di rispondere.

"Questo linguaggio presenta tutte le caratteristiche della lingua parlata umana e indica un alto livello di intelligenza e di coscienza".

"Può essere considerato, almeno in apparenza, come altamente sviluppato, simile al linguaggio umano",

ha spiegato il Dott. Ryabov nel suo “ Study of acoustic signals and the supposed spoken language of the dolphins”.

 

 

Questi gruppi di impulsi are similar to echolocation clicks but unlike them have very short interpulse intervals.

La presenza e la funzione di queste sequenze non sono ancora chiare, sebbene l’ipotesi che i delfini se ne servano per comunicare sia stata oggetto di studio sin dagli anni 60. Questa si basa sul fatto che tali segnali sono udibili quando i delfini sono occupati in attività di gruppo e si trovano a breve distanza tra loro.


La nuova tecnica a doppio canale di registrazione ha permesso non solo di registrare la conversazione tra Yana e Yasha ma anche di ascrivere ciascun segnale ad uno dei due cetacei.

 

 

Molte specie di delfini emettono segnali acustici a modulazione di frequenza (FM) che presentano un elevato numero di armonie tra loro. Tali segnali sono comunemente definiti fischi perché come tali vengono percepiti dall’orecchio umano.

 

 


I delfini
sono già noti per essere in grado di emettere più di mille tipi di fischi distinti per comunicare tra loro, ma questa nuova scoperta indica un comportamento di interazione di livello particolarmente avanzato. 

 

Attualmente non siamo ancora in grado di capire il contenuto della loro conversazione, ma i ricercatori dichiarano che questo sarà sicuramente il prossimo passo.

 

 

 

 

Fonte: rivista Matematica e Fisica, (traduzione e sintesi dell'autrice Emanuela Ciocchetti).

 

 

 


  03  Ott  2016 ,
Emanuela Ciocchetti

Emanuela Ciocchetti

Traduttrice. Nata a Roma nel 1965, laureata in Lingua e Cultura per l'impresa. Appassionata di traduzione da italiano a inglese e viceversa di testi dal contenuto vario. Ho conseguito il Cambridge Proficiency in English e sono appassionata lettrice dei classici della letteratura inglese.

I suoi Articoli                       Conosci meglio: Gli Autori di CaffèBook

Devi effettuare il login per inviare commenti