Skype Caffebook

Società

Fanfiction: un universo da scoprire.

Fanfiction: un universo da scoprire.

Se si inserisce il termine Fanfiction in rete ci si aprirà davanti agli occhi un universo nuovo e spesso sconosciuto, soprattutto dai più grandi.

 

 

 

 Quanti sanno davvero cos'è la Fanfiction ?

La Fanfiction (fanfic o ff) è una storia dove sono i fan a prendere la parola e, attraverso personaggi di opere originali, ci raccontano la loro storia.

Film, libri, manga, serie tv, attori, musicisti... tutto può diventare oggetto di una fanfiction. Il solo limite esistente è la propria fantasia.

Navigando in rete ci si accorgerà però che non tutti sembrano apprezzare questo genere. Se da un lato c'è chi lo guarda con mente aperta e curiosità, dall'altro ci sono coloro che lo demonizzano trattandolo con diffidenza e snobismo.

Indipendentemente da come lo si consideri, rimane tuttavia innegabile che si tratti di un mondo in espansione, soprattutto grazie alla semplicità e facilità con cui chiunque può accedervi. Basta un pc, un programma di scrittura ed una connessione ad Internet per poter pubblicare la propria idea. Nessun costo di pubblicazione, nessun tempo di attesa.

 Ma perché si guarda alla Fanfiction con sfiducia?

Avere libero accesso alla pubblicazione significa nessuna revisione o processo di editing, o più in generale, nessun tipo di controllo. Ed è questo il motivo per cui in molti puntano il dito verso le fanfiction definendole come la madre di ogni male della letteratura contemporanea. Capita spesso infatti in queste community di imbattersi in opere grezze, scritte con leggerezza da autori interessati solo a veder pubblicata la propria idea. Non sono rare trame inverosimili, colme di errori e orrori, che non hanno il minimo riguardo per la sintassi o le basilari regole della grammatica.

Ma dice un detto che non si può fare di tutta l'erba un fascio ed infatti, cercando si possono trovare anche testi ben scritti, con trame avvincenti e curate.

Forse il problema va ricercato allora nelle aspettative con cui ci si confronta con questo nuovo mondo.

Chi ci si avvicina dovrebbe tenere a mente che non si tratta di circoli letterari frequentati da scrittori professionisti, ma di fandom, ovvero comunità di persone che condividono una passione. Le community non nascono allo scopo di creare fenomeni letterari, ma di fornire uno spazio dove autori amatoriali possono dare sfogo al proprio estro liberamente con il solo intento di divertirsi.

Bisogna riconoscere poi che questi giovani autori, spesso adolescenti, mettano in mostra capacità che non sono richieste allo scrittore professionista. Proprio perché basano le proprie storie su mondi già esistenti e ben delineati, i fanwriter devono avere una buona conoscenza di tutte le caratteristiche e le regole che lo definiscono, che devono poi applicare anche alla loro trama. Inoltre, anche se non devono rendere conto ai professionisti dell'editoria, devono comunque confrontarsi con le opinioni degli altri fans che non esiteranno ad esternare commenti anche piuttosto taglienti nel vedere i loro idoli stravolti.

Infine è giusto notare che se da un lato questi spazi accolgono tanti scrittori amatoriali, dall'altra ospitano anche un popolo di lettori che spesso non viene raggiunto dall'editoria tradizionale. In un momento di profonda crisi per la lettura, non si può ignorare il fatto che autrici come E.L. James, autrice della triologia di “Cinquanta sfumature” e Anna Todd, autrice di “After”, nascono proprio da queste realtà e sono portate alla ribalta dal gran numero di persone che hanno saputo attirare.

Quindi, nonostante qualcuno storca il naso davanti a questo fenomeno, bisogna ricordare che il mondo letterario è una realtà dinamica che, insieme alle epoche e alla società, cambia e si evolve arricchendosi continuamente di nuovi generi, l'ultimo dei quali quello delle fanfiction. Come davanti a tutte le novità l'opinione si è divisa in odi et amo, ma come dicono i saggi al tempo l'ardua sentenza.


  08  Ago  2015 ,
Devi effettuare il login per inviare commenti