Skype Caffebook

Parole d'Autore

Diario dalla pensione: l’oasi.

Diario dalla pensione: l’oasi.

Pensieri su un diario

Carmela La Porta 

Nel cammino della vita mia il vento eterno mi è sempre vicino col suo tormento.

 

Lo fa per confondere la mia mente.

E quel vento freddo e impetuoso sembra dire: “ Scendete a valle che si vive meglio perché questo funesto suolo è ammantato dalla fitta nebbia dei tuoi ricordi”.

È un arcano mistero che si compiace a svelarmi la mia inope felicità. Ma la vita continua per quel sentiero senza riposare fino a trovare l’oasi della libertà.

Melinda 1987

                Conclusione: questo lo pensavo mentre andavo a lavorare e sognavo la pensione. 


  16  Ago  2017 ,
Carmela La Porta

Per non dimenticare scrivo i sogni, i ricordi e quanto mi succede oggi. Credo che sia storia vera quella vissuta dalle persone quanto quella scritta sui giornali o raccontata in televisione e credo non debba essere messa da parte né dimenticata. Molti anni vissuti fanno una storia con molte cose da raccontare e in pensione di tempo ne rimane.

 

 

 

 

 

Devi effettuare il login per inviare commenti